Cina-Europa: al via a Montepulciano le giornate dell'interdipedenza

Crescita economica, tra costi e benefici; cultura e religioni tra tradizione e novità; emigrazione verso l’ Europa e chinatown di casa nostra.

Sono cominciate questa mattina a Montepulciano le Giornate dell’Interdipendenza, dedicate a Cina e Europa. Tre giorni di seminari e dibattiti organizzati da Legambiente, Acli, Comunità di Sant’Egidio, Focsiv, Movimento politico per l’unità (Focolari) insieme con la Regione Toscana e il Comune di Montepulciano, presso la sala Polivalente ex Macelli dal 29 al 31 marzo.
La prima sessione dei lavori è stata dedicata all’approfondimento della vertiginosa crescita economica della Cina negli ultimi 20 anni e ai meccanismi di import-export tra la Cina, l’Europa e la piattaforma asiatica. Tra i relatori, gli ospiti cinesi, Wang Hui, direttore della rivista Dushu e professore all’Università Tsinghua di Pechino, figura di riferimento nel gruppo degli intellettuali critici cinesi per  i suoi scritti sulla modernizzazione, che ha sottolineato come il dibattito degli intellettuali sui problemi sociali legati alla crescita economica, abbia un peso sempre crescente nel confronto politico interno e internazionale e nelle dinamiche socioeconomiche del Paese. A seguire l’ intervento di Luo Hongbo, vicedirettrice dell’istituto di studi europei (IES) dell’Accademia Cinese per le scienze sociali (CASS) di Pechino, sul ruolo della piccola e media impresa.
Ma l’Interdipendenza intende soprattutto sviluppare il dialogo, nell’incontro tra popoli e culture. La giornata di domani, venerdì 30 marzo, sarà dedicata alla società civile, al ruolo dei media e all’identità plurale della Cina. Tra i relatori Yang Min, giornalista particolarmente attenta alle questioni sociali e ambientali, Wen Tiejun, della Renmin University di Pechino, studioso della Cina rurale.
In serata, in collaborazione con Sienambiente, sarà proiettato il documentario Vite rubate, di Annamaria Gallone, sul commercio di organi.
Da oggi, fino alle 21.30 di venerdì, sono proiettati nella sede delle Giornate dell’Interdipendenza, i documentari di Maki Gherzi, I rifiuti della Cina, sulla città dove vengono smaltiti i computer, e Railroad of hope, di Ning Ying, sulla migrazione delle donne.
In occasione delle Giornate dell’Indipendenza, il Comune di Montepulciano ha allestito presso il Museo Civico una mostra (aperta fino al 28 aprile) dedicata alla Cina: volumi antichi e moderni scelti tra i più significativi della Biblioteca Poliziana e l’album fotografico della delegazione che guidò Pietro Calamandrei nel 1955, una delle prime occasioni di dialogo tra l’ Italia e la nuova Cina. Mentre nei locali degli ex Macelli è allestita la mostra di pitture di Wong Wing Kuen, affiancate alle immagini del fotografo Andrea Sabatello.
Le giornate dell’ Interdipendenza 2007 a Montepulciano sono realizzate con il sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dell’Usigrai e dell’Università di Bologna.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523