Riapertura del traffico

Con il project – financing il Comune assegnerà la progettazione, la realizzazione e la gestione del Giardino di Poggiofanti

MONTEPULCIANO (2007) – Il Giardino di Poggiofanti sarà affidato in gestione agli stessi imprenditori che finanzieranno l’intervento di riqualificazione dell’area.
E’ la possibilità che offre il project financing, una formula che prevede che l’impresa che si aggiudica l’appalto per i lavori realizza l’intervento secondo il progetto che ha presentato e poi gestisce le attività economiche che ne derivano.
A spiegarlo è il Sindaco di Montepulciano Massimo Della Giovampaola che precisa: “Nel caso del nostro giardino si tratta soprattutto di ricollocare le aree verdi, recuperare e ampliare la struttura bar attuale, spostare lo spazio – giochi e creare una struttura per attività culturali, ricreative e ludico – sportive nonché di realizzare l’impianto meccanizzato che porterà i pedoni in Piazza Savonarola cioè in pieno centro. Il gestore del complesso di questi servizi e attività riconoscerà anche un canone al Comune”.
Di una totale revisione del Giardino di Poggiofanti si cominciò a parlare già alla fine del 2004, dopo la tromba d’aria che, il 16 settembre, procurò gravi danni all’intera area. Fin dall’inizio l’obiettivo è stato quello di recuperare e arricchire la vegetazione devastata dal vento ma anche di rendere lo spazio più funzionale e adeguato alle esigenze sia della popolazione sia dei turisti.
Per raggiungere queste finalità, il Comune di Montepulciano ha adottato questo nuovo modello per il finanziamento e la realizzazione di opere pubbliche, da tempo utilizzato nei paesi anglosassoni ma introdotto più recentemente nella nostra legislazione.
Il bando di project – financing per il Giardino di Poggiofanti è pubblicato anche sul sito del Comune, all’indirizzo www.comune.montepulciano.si.it , nella sezione Banca Dati Online – Gare d’appalto e scadrà il 28 aprile 2008; nel frattempo l’Amministrazione ha già registrato l’interessamento di alcuni imprenditori.
“E’ una soluzione innovativa per il finanziamento di lavori pubblici – conclude il Sindaco – ma che siamo già pronti ad utilizzare per altri interventi che consentano ai privati di remunerare il proprio investimento attraverso la gestione dell’opera completata. Mi riferisco, anzitutto, al piano semi – interrato di Palazzo Salimbeni, che, al termine dell’intervento di recupero, ospiterà un ristorante ma anche ai parcheggi di Piazza Don Minzoni e di Via di Collezzi e all’ex – crossodromo. Se ci saranno imprenditori disposti ad investire su Montepulciano saremo pronti a valutare le loro proposte”.
Intanto sarà presto riaperto al traffico il tratto di Via 1 Maggio chiuso dalla metà di settembre per consentire lo svolgimento dei lavori di realizzazione dell’impianto di risalita che, da Piazzale Pietro Nenni (ex – Sterro), porterà proprio al giardino.
Concluse alcune opere principali, compreso il tunnel che corre nel sottosuolo, attraversando l’arteria di comunicazione, mancano gli ultimi interventi di rifinitura prima di poter rimuovere il cantiere e dare il via libera alle auto.
L’opera prevede una seconda parte di lavori che interesserà il tratto di Via delle Lettere prospiciente Piazzale Nenni e la cui conclusione consentirà di raccordare i vari tronchi dell’impianto di risalita.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523