Prime prove e primi tempi per gli spingitori

Gli scopi delle prove notturne sono vari: c’è il battesimo del percorso di gara per le coppie novizie, c’è la prova di affiatamento per le coppie formatesi quest’anno e c’è da valutare soprattutto quali spingitori sono più in forma

Il panno dedicato ai bambini e realizzato dallo scultore senese Alberto Inglesi ha fatto
la sua bellissima figura domenica, prima nel giardino della fortezza medicea durante la
sua presentazione, e poi in Piazza Grande nel corso dellesibizione dei piccoli tamburini
e sbandieratori. Tutti i contradaioli hanno potuto perci vedere lopera darte e sperare
in una vittoria nella corsa delle botti di domenica prossima per potersela aggiudicare e
portarla in sede. I festeggiamenti per il Bravo 2003, ai quali ha dato il via il sindaco-
gonfaloniere sabato scorso, hanno perci ormai preso il via non solo nella sua parte pi
rievocativa e spettacolare, ma anche in quella agonistica. Domenica sera a partire dalle
21,00, per la prima volta in giorno festivo 6 degli otto gruppi di spingitori, hanno
lasciato le loro sedi e sono arrivati alla Colonna del Marzocco, tradizionale punto di
partenza del Bravo delle botti.


Gli scopi delle prove notturne lungo il centro storico sono vari: c il battesimo del
percorso di gara per le coppie novizie, c la prova di affiatamento per le coppie
formatesi questanno e c da valutare soprattutto quali spingitori sono pi in forma per
poter scendere in pista domenica. Non un caso quindi vedere, specie, nelle prime serate
di prove, tempi di percorrenza piuttosto strani, tempi lunghi per contrade
considerate forti, buoni tempi per coppie allesordio, pu anche succedere che lungo il
percorso uno spingitore si d il cambio, oppure si preferisce rallentare in alcuni tratti
da studiare. I giorni delle prove hanno comunque una loro importanza: presentano tutti
gli spingitori non solo agli addetti ai lavori, ma a tutto il pubblico, che dislocato
lungo il paese pu osservare soprattutto la tecnica di spinta e la forza della braccia di
ciascun spingitore.


Per quanto riguarda la prima giornata di prove hanno provato tutti eccetto le contrade
del Poggiolo e Le Coste; Talosa ha fatto due percorsi, uno con una coppia di esperti
Simone Angelini, Vincenzo Facchini, che hanno impiegato un tempo di 9 minuti e 57 e
laltro con una coppia allesordio, peraltro di giovani poliziani, Giacomo Valentini,
Pierangelo Bondi, che hanno risparmiato 10 secondi con 9,47. Anche i tempi delle altre
contrade non sono scese sotto i 9 minuti, eccetto che per Collazzi, una contrada che
questanno pu ben gareggiare per quella vittoria che ancora gli rimane da conquistare,
che ha percorso il tratto di gara in 8 minuti e 52 con Nicosia e Capotosti. San Donato ha
fatto due giri alternando gli spingitori e facendo segnalare entrambe le volte il tempo
di 9 minuti e 50, mentre Voltaia con Mirko Palmerini e Ivo de Carolis, un autentico
ritorno inaspettato dello spingitore vincitore nel 1996 per al contrada rosso-nera, con
10 e 40, Cagnano Andrea Acconci, Roberto Maranghi; 9 e 27 al primo ed 11 minuti al
secondo giro, Gracciano con una coppia inedita senza Di Renzone 13 e 12 minuti.
Anche queste sera si replica con le prove e con le ormai famose cene nelle contrade.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523