Dianne Reeves Incontri in terra di Siena

Un’altra data unica per un’altra grande cantante: DIANNE REEVES agli Incontri in terra di Siena – dopo il concerto inaugurale del 25 luglio con EMMA KIRKBY, una voce preziosa della musica antica e barocca.

Dianne Reeves Incontri in terra di Siena

Unaltra data unica per unaltra grande cantante: DIANNE REEVES  agli Incontri in terra di Siena dopo il concerto inaugurale del 25 luglio con EMMA KIRKBY, una voce preziosa della musica antica e barocca.
La formazione con la quale si esibira' DIANNE REEVES sabato 26 alle 21 al Parco dellAcqua Santa a Chianciano per lunica data italiana del suo tour estivo) e' la seguente: PETER MARTIN piano , PETER SPRAGUE chitarra, JAMES GENUS    c/basso e KENDRICK SCOTT  batteria.
 
Nata a Detroit nel 1952, Dianne Reeves fu incoraggiata a cantare dal grande trombettista Clark Terry,col quale si esib quando ancora era una studentessa allUniversit del Colorado.
Nel 1976 inizia la sua attivit come vocalist negli studi di registrazione. Quando poi passa a incidere a proprio nome, il successo arriva velocemente: nel 1981 va in tour con Sergio Mendes, mentre nel 1984 la volta di una tourne con Harry Bellafonte. La Reeves dimostra cos lassoluta versatilit della sua voce, capace di spaziare con tranquillit dal pop al jazz, genere nel quale si impone come la cantante di maggior rilievo della sua generazione.


Nel 1987 la prima cantante a firmare un contratto discografico con lo storico marchio Blue Note/EMI, da poco ritornato operativo. I primi dischi per letichetta vedono la Reeves volare in vetta alle classifiche di jazz ma anche conquistare quelle del pop. Poi, da Quiet After Storm (1994), gli album della cantante si focalizzano maggiormente sul jazz. Il livello artistico della successiva produzione tale che la Reeves vince il Grammy Award per ben tre dischi consecutivi, a partire da In The Moment (2000), un live che coglie perfettamente la carica emozionale delle esibizioni della cantante. Un quarto Grammy arriva poi per la colonna sonora di Good Night, and Good Luck di George Clooney (2006), nel quale la Reeves appare anche come attrice.


Tra le sue collaborazioni va sicuramente ricordata quella con Wynton Marsalis e la Lincoln Center Jazz Orchestra. Ma la Reeves stata anche ospite dei Berliner Philharmoniker (diretti da Simon Rattle) e ha registrato con la Chicago Symphony Orchestra guidata da Daniel Barenboim.


foto e altre info sui siti http://www.imnworld.com/diannereeves oppure http://www.diannereeves.com/
 


Info: tel. and fax +39 0578 69101 info@itslafoce.org, www.itslafoce.org La Foce, 53042 Chianciano Terme  Biglietti  30 euro -  10 euro per under 25 anni Abbonamento a 7 concerti 150 euro - a 4 concerti 90 euro   Ricevimento del 25 luglio 25 euro - Cena di gala del 3 agosto 50 euro            Ufficio stampa Evelina deStefani  3497880846  evelinads@gmail.com
 
Sette Concerti di stelle e due mostre per festeggiare la
20 edizione degli Incontri in Terra  di Siena


Venerd  25 luglio 
 Dame Emma Kirkby con London Baroque a Castelluccio di Pienza
Sabato 26 luglio Dianne Reeves vocalista jazz  al Parco dellAcaqua Santa di Chianciano Terme
Domenica 27 luglio The London Oratory School Schola nella Cattedrale di Citt della Pieve
Gioved 31 luglio Antonio Lysy e Jane Coop: tutte le Sonate di Beethoven per pianoforte e violoncello a Castelluccio di Pienza
Venerd 1 agosto Anthony Marwood e Thomas Ads : Stravinsky opere per violino e pianoforte alla Chiesa-Auditorio di S.Vittoria a Sarteano
Sabato 2 agosto nella Collegiata di Cetona: Il meglio degli Incontri con Ani Kavafian, Antonio Lysy, Ettore Causa, Pascal Rog, Ami Hakuno, e Jane Coop: Haydn, Prokofiev, Dukas, Mozart
E il 3 agosto per il concerto conclusivo con Thomas Ads
 interprete e compositore nel suo Quintetto con pianoforte. Un ricevimento nel giardino della Villa conclude il 20 Festival


Un incantevole paesaggio con le crete della Val dOrcia, un gruppo di musicisti virtuosi provenienti da tutto il mondo per il piacere di fare musica insieme, leredit storica, culturale ed artistica di una famiglia illuminata dalla figura di Iris Origo alla quale Marcotullio Giordana  dedica il suo prossimo film (prodotto da Maurizio Grimaldi per la Warner): questi alcuni degli elementi che rendono
il 20  Festival Incontri in Terra di Siena, diretto dal violoncellista Antonio  Lysy, un appuntamento da non mancare.
Oltre al gruppo di musicisti che da sempre danno vita al festival, alle due grandi voci Emma Kirkby e Dianne Reeves lonore dei due concerti che aprono il festival il 25 e il 26 luglio.
Segue il 27 il London Oratory School Schola, celebre anche per la sua partecipazione in uno dei film di Harry Potter.  Altro grande ospite, 1 e 3 agosto, sar Thomas Ads nella doppia veste di compositore e pianista.


I luoghi sono allaltezza dei grandi artisti ospiti: dalla villa cinquecentesca della Foce si passa al medievale Castelluccio a poche centinaia di metri (tra Chianciano e Pienza) entrambi in posizione superba dominando la valle cos celebre in tutto il mondo, con i filari di cipressi che tagliano la terra brulla.
Poi altri luoghi incantevoli come la Collegiata di Cetona, la chiesa romanica di S.Vittoria a Sarteano
e il Parco dellAcqua Santa di Chianciano. Unico concerto a qualche chilometro di distanza quello del 27 luglio a Citt della Pieve, dove sar organizzata anche una visita guidata ai Paesaggi del Perugino, prima del concerto.


E il 19 luglio si inaugurano due mostre a Castelluccio di Pienza
- una mostra archeologica che espone oggetti e reperti trovati nella necropoli etrusca di Tolle
- Carta Canta Collages:   mostra di opere di Jagoda Buic


PROGRAMMA CONCERTI
Venerd  25 luglio 
ore 21 Dame Emma Kirkby con London Baroque
Castelluccio di Pienza
Emma Kirkby apre il 20 anniversario degli Incontri in Tearra di Siena. Grandissima interprete di musica antica e barocca,  ha registrato fino ad oggi oltre cento dischi  di ogni genere: da sequenze di Hildegarde of Bingen ai madrigali del Rinascimento italiano e inglese,  cantate e oratori barocchi, opere di Mozart, Haydn e J. C. Bach. Ma Emma in fondo preferisce cantare in concerti live, che le danno la gioia di presentare i suoi programmi preferiti con colleghi e amici: ha mantenuto stretti rapporti con ensemble quali il London Baroque, con il quale ospite a Castelluccio.  Il suo  meraviglioso repertorio crea da solo un evento irripetibile.


Sabato 26 luglio  
ore 21 Chianciano Terme,
 Parco dellAcquasanta
Dianne Reeves, vocalista jazz
Serata veramente d'eccezione: un concerto di jazz con Dianne Reeves, soprano del Blue Note, che non ha bisogno di presentazioni. Per il suo virtuosismo, la sua bravura nell'improvvisazione e il suo inimitabile stile jazz e R&B, Dianne Reeves ha guadagnato il 'Grammy for Best Jazz Vocal Performance' per ben tre dischi di fila . Ha cantato e recitato in 'Good Night, and Good Luck', il film di George Clooney; il CD del film le ha procurato il quarto 'Best Jazz Vocal Grammy' nel 2006.
Domenica 27 luglio Cattedrale Citt della Pieve ore 21  SCHOLA CHOIR OF LONDON
Il coro di voci bianche inglese, London Oratory School Schola, eseguir musiche di Byrd, Purcell, Handel, Britten, Thomas Ads e altri, accompagnato da un ensemble strumentale. Schola uno dei maggiori cori liturgici dell'Inghilterra: partecipa regolarmente  alle  cerimonie religiose del Brompton Oratory di Londra. Ma anche un coro notissimo in tutto il mondo per  aver partecipato a film come Harry Potter e The Lord of the Rings.  
Prima del concerto, il Comune di Citt della Pieve offre un ricevimento negli imponenti saloni affrescati di Palazzo della Corgna.


Gioved 31 luglio  Castelluccio di Pienza ore 19,30                                                                   
Ciclo  completo delle Sonate di Beethoven per pianoforte e violoncello : 
Duo Antonio Lysy e Jane Coop 
Tutte le Sonate per violoncello e pianoforte di Beethoven in ununica serata: la magnifica opportunit offerta da Antonio Lysy  e Jane Coop. La musicalit di Lysy dimostra una innegabile grandezza e il tocco di Jane Coop sconvolgente, poderoso e profondamente commovente: cos parlano dei due musicisti i critici che li hanno ascoltati.
Un'ora di intervallo, nella quale si potr  gustare un buffet offerto dall 'APT Chianciano-Valdichiana con vini e prodotti locali.


Venerd 1 agosto Chiesa-Auditorio di S.Vittoria a Sarteano ore 19,30                                                   Opere di Stravinsky per violino e pianoforte
 con Anthony Marwood e Thomas Ads
E una delle due occasioni per ascoltare Thomas Ads, uno dei pi corteggiati tra i giovani compositori e sicuramente un genio contemporaneo. Dopo Ads compositore ecco Ads pianista. Questo programma stravinskiano lo vedr al fianco di Anthony Marwood, il violinista inglese conosciuto e amato dagli Incontri fin dall'inizio della sua carriera.


Sabato 2 agosto ore 19,30
Cetona, Collegiata    Il meglio degli Incontri:
la musica da camera.  Con Ani Kavafian, Antonio Lysy, Ettore Causa, Pascal Rog, Ami Hakuno, Jane Coop


Haydn
 Sonata per pianoforte in si bem. Magg.                                                                    
Prokoviev
 Scene da Romeo e Giuletta per viola e pianoforte                                                     
Dukas
 LApprenti Sorcier per pianoforte a 4 mani                                                                    
Mozart
 Divertimento K.563 per trio darchi


Gli Incontri iniziarono 20 anni fa come un omaggio alla musica da camera. Artisti appassionati si riunivano ogni anno al Castelluccio per dedicarsi alla musica pi bella e pi completa mai prodotta dai grandi compositori di ogni tempo. Ne scatur una serie di concerti che suscit immediatamente un tale entusiasmo, da trasformarsi in un appuntamento stabile quale un festival. Questo concerto mira a riprodurre il meglio della storia musicale degli Incontri, con quella atmosfera  unica  che li caratterizza.


Dom. 3 agosto
 ore 21
La Foce,
 serata di chiusura, con ricevimento nel giardino
Con Thomas Ads, Ettore Causa, Antonio Lysy, Ani Kavafian, Anthony Marwood, Pascal Rog


Brahms
 Sonata in sol magg. per violino e pianoforte                                                                    
Ads
 Quintetto con pianoforte                                                                                                      
Elgar
 Quintetto con pianoforte  
Come compositore, direttore e pianista, Thomas Ads ha collaborato con grandi artisti, orchestre e opere in tutto il mondo.  Durante la stagione 2006/2007 ha diretto la sua opera The Tempest alla Royal Opera, ha tenuto recital a Los Angeles e San Francisco, ha diretto la Los Angeles Philharmonic e ha presieduto un festival di sue composizioni al Barbican Centre di Londra. Ads mantiene anche la carica di Direttore Artistico dell' Aldeburgh Festival. Recentemente, il Los Angeles Times ha descritto Ads come una figura di massima influenza nel mondo della musica contemporanea.


SI INAUGURANO IL 19 LUGLIO  DUE  MOSTRE AL CASTELLUCCIO DI PIENZA  (unantica grancia - fattoria fortificata medievale - creata dallOspedale di Santa Maria della Scala di Siena).
19 luglio - 14 settembre TOLLE I VASI ELLENISTICI
In occasione del Ventennale degli Incontri in terra di Siena sar allestita nelle sale di Castelluccio di Pienza una mostra archeologica che espone alcuni materiali scoperti nella necropoli di Tolle, ubicata a breve distanza dal Castelluccio e dalla Villa La Foce. Gi nel 2001 era stata allestita una mostra sui reperti trovati precedentemente nella necropoli di Tolle, e nel 2007 una nuova esposizione con i materiali archeologici venuti alla luce negli scavi condotti dal Museo Civico Archeologico di Chianciano Terme, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana e dalla propriet, la famiglia Origo, che con grande entusiasmo ha favorito il lavoro degli archeologi.
La mostra di quest'anno, dopo le campagne di scavo che hanno riportato alla luce quasi 800 tombe etrusche, intende presentare i materiali di corredo provenienti dalle sepolture dell'ultimo periodo di utilizzazione dell'area cimiteriale. Si tratta di ceramiche figurate, specchi di bronzo e altri oggetti rinvenuti in tombe databili fra il IV  e il II sec. a. C. Ancora una volta la terra di Tolle, da dove si gode uno dei paesaggi pi belli dell'Italia Centrale, tra la Val d'Orcia, l'Amiata, Radicofani fino verso la zona senese, ha rivelato un aspetto poco noto per l'intero territorio. Le sepolture sono ad inumazione e ad incinerazione e risultano pertinenti ad un ceto elevato che accoglie nelle proprie camere ipogee interi servizi in bronzo per il banchetto e oggetti personali di gusto raffinato. Anche in quel periodo l'area di Tolle appare intensamente frequentata, per la presenza del valico della Foce utilizzato gi in epoca antichissima da un tracciato stradale, che metteva in comunicazione l'Etruria settentrionale interna con le ricche citt della costa tirrenica. 



***********



NEL GRANAIO DEL CASTELUCCIO  
(19 luglio - fine agosto)
Mostra dellartista croata JAGODA BUIC   Carta canta: collages
Jagoda Buic unartista che spazia in pi campi: pittura, scultura, scenografia.
Nata a Spalato nel 1930, dopo aver frequentato lAccademia e lUniversit a Zagabria, si diplomata con laude maxima allAccademia di Vienna.
In seguito ha approfondito gli studi di scenografia e storia del costume a Roma e Venezia.
Ha realizzato centinaia di progetti teatrali come disegnatrice di costumi e scenografa, sia per lopera che per il teatro classico.
Nel 1965 crea la sua prima forma tessile nello spazio, che viene acquistata dal Museo Stadelijk di Amsterdam.
Da allora espone le sue audaci forme tessute per lo spazio e le sue monumentali installazioni nei principali musei d Europa e dAmerica.
Da New york a San Paulo, da Parigi a Tokio le sue mostre hanno girato il mondo e lapprezzamento per il suo lavoro le ha procurato premi e inviti in qualit di visiting professor in numerosi paesi.  Nella mostra di Castelluccio di Pienza, dal titolo significativo Carta Canta, esporr collages, forma darte alla quale si sta dedicando negli ultimi anni.


ORARI DI APERTURA DA GIOVED A DOMENICA DALLE 17 ALLE 20



 
Dom. 3 agosto
 ore 21
La Foce,
 serata di chiusura, con ricevimento nel giardino
 
Brahms
 Sonata in sol magg. per violino e pianoforte
Ads
 Quintetto con pianoforte
Elgar
 Quintetto con pianoforte  
 
con Ani Kavafian, Anthony Marwood, Ettore Causa, Antonio Lysy, Thomas Ads, Pascal Rog
 
 
Iris Origo            Sarebbe riduttivo dare, della figura di Iris Cutting, moglie del marchese Antonio Origo, vissuta alla Foce dal 1924 e qui deceduta nel 1988, una definizione univoca; forse il termine umanista, nella sua accezione pi ampia di amante delluomo, delle sue immense capacit e dei suoi tanti bisogni, puo riassumere ci che Iris stata. Nata nel 1902 da padre americano e madre angloirlandese trascorse la sua infanzia presso i nonni a Long Island e nella casa di campagna, in Inghilterra,  per poi ricevere una educazione colta e cosmopolita a Firenze, a Villa Medici,  circondata da illustri letterati. La scelta di abitare nella tenuta di oltre 1400 ettari acquistata nelle desolate e remote lande della Val dOrcia, fu senza dubbio una svolta totale per i coniugi Origo, freschi di matrimonio: correva lanno 1924.Iris amava molto la letteratura, tanto da cimentarsi lei stessa nella nobile arte dello scrivere. I suoi saggi e le sue biografie sono rari esempi di come da una tenace ed appassionata ricerca possono scaturire piacevoli pagine da leggere. Giacomo Lepardi, Marco Datini, San Bernardino ci vengono svelati secondo una semplice ma circostanziata e originale visuale. La sua autobiografia, Immagini e Ombre e il suo diario, pubblicato con il titolo di Guerra in Val dOrcia, sono limpide rivelazioni  del suo mondo e costituiscono una lucida descrizione di unepoca in rapido e inesorabile cambiamento,  dopo secoli di inalterato procedere. Ma forse lopera pi importante della Origo non legata alla letteratura; Iris si dedic anima e corpo alla rinascita morale e materiale dei territori della Val dOrcia. Con spirito filantropico si occup del benessere dei contadini che lavoravano nella tenuta; cre un ambulatorio e alcune scuole; contribu allo sviluppo della comunit parrocchiale e fece costruire la casa dei bambini, struttura destinata ad accogliere orfani e piccoli bisognosi di assistenza. Durante la guerra il suo slancio umanitario si moltiplic; volontaria della Croce Rossa a Roma per due anni torn alla Foce per accogliere bambini sfollati provenienti dalle grandi citt bombardate. Non si sottrasse dallaiutare soldati sbandati, prigionieri in fuga, partigiani in azione, rischiando rappresaglie, confische e maltrattamenti.
La Villa della Foce nata come osteria, fu acquistata dalla famiglia Origo nel 1927. La marchesa Iris Origo commission il giardino al noto paesaggista Cecil Pinsent con l'intento di conferire alla dimora un ruolo d'abitazione patrizia. Il giardino, che si compone di tre settori distinti posti a diversi livelli, venne realizzato tra il 1927 e il 1939 in fasi differenziate senza perdere la sua unitariet compositiva. La parte adiacente alla villa sistemata su due livelli: quello inferiore, pi semplice, racchiuso tra alte siepi di alloro e decorato da piedistalli porta-limoni; quello superiore, caratterizzato da doppie aiuole di bosso, che si compongono in un ottagono, al cui centro ubicata una fontana in travertino raffigurante due pesci che con la coda reggono una vasca. Sui due lati, che coincidono con l'edificio, posto un pergolato di glicine sorretto da colonne in pietra, mentre in posizione diametralmente opposta collocata una grotta vegetale con essenze miste d'alloro e leccio. Da questo primo settore si accede, tramite uno stretto passaggio tra pilastri sormontati da due vasi buccellati simili a quelli che si trovano lungo il muro di cinta, al giardino dei limoni (iniziato nel 1933). Questa parte sfrutta la morfologia del terreno, e si sviluppa in terrazzamenti trasversali verso la collina ribaltando il classico schema dei terrazzamenti digradanti lungo un asse di simmetria. Aiuole, bordate da compatte siepi di bosso modellato con semisfere negli angoli e ornate da vasi di limoni, seguono l'andamento del terreno. Un elemento architettonico, se si esclude il piccolo pergolato addossato al muro dello stretto giardino di rose, la scala che conduce al vialetto di glicine e prosegue fino ad un viale di cipressi che termina nel bosco. Il giardino di rose, composto da piccole aiuole con disegni geometrici, delimitato da due bordure di cui una di lavanda e una di perenni. Nel 1938 venne realizzata l'ultima parte del giardino collegata a quello dei limoni tramite uno scenografico scalone in travertino. Sotto lo scalone, ornato da vasi, obelischi e da una balaustra pilastrata, si apre al centro una grotta, denominata "grotta azzurra", all'interno della quale si trovano sette nicchie. Questo giardino formale, racchiuso da una quinta di cipressi, composto da aiuole bordate da siepi di bosso. Le aiuole convergono verso una vasca alle cui spalle collocata una panchina, in travertino di Rapolano, ornata da una statua che rappresenta la Natura che porta sulle spalle i doni della terra. Al margine del bosco situato un piccolo cimitero, all'interno del quale posta una piccola cappella in travertino abbellita da una serliana.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523