Crisi idrica a Montepulciano

Accertati consumi anomali rispetto a periodi analoghi. Crisi idrica a Montepulciano: per l’acquedotto poliziano arrivano approvvigionamenti supplementari ed interventi mirati . Dopo l’ordinanza diretta a ridurre i consumi d’acqua, il Sindaco dispone controlli.

Crisi idrica a Montepulciano: per lacquedotto poliziano arrivano approvvigionamenti supplementari ed interventi mirati

MONTEPULCIANO E datata 17 luglio lordinanza adottata dal Comune di Montepulciano per vietare in modo assoluto su tutto il territorio comunale lutilizzo dellacqua fornita dallacquedotto pubblico per usi diversi da quello domestico, sino allemissione di un atto di revoca. Il provvedimento, adottato a seguito di segnalazione da parte della Societ Nuove Acque SPA di una situazione di deficit idrico degli invasi a servizio della produzione dacqua potabile, non ha per impedito il crearsi di una situazione di notevole disagio in alcune zone del comune, in particolare nelle frazioni di Abbadia ed Acquaviva, dove, negli ultimi giorni, i rubinetti sono rimasti asciutti pi volte ed anche per diverse ore consecutive.

Da verifiche effettuate risultata, infatti, una consistente riduzione della portata dellacqua proveniente dallAcquedotto del Vivo, fonte principale per lapprovvigionamento idrico comunale, ridottasi di ben un terzo, pari a circa 5 litri/secondo.

La situazione stata anche aggravata dal caldo degli ultimi giorni, che sicuramente ha prodotto un aumento significativo dei consumi; in alcuni casi detti consumi, per, sono risultati assolutamente anomali rispetto allandamento ordinario, registrato in analoghi periodi di siccit, tanto da indurre lAmministrazione Comunale a disporre controlli che saranno effettuati nei prossimi giorni dagli agenti della Polizia Municipale e del Corpo Forestale dello Stato.

Inoltre, per far fronte allanomala situazione di emergenza sono stati adottati diversi provvedimenti diretti allintegrazione delle risorse idriche: lutilizzazione di un pozzo esistente nella zona della Macchia e lapprovvigionamento della rete che serve la frazione di S. Albino da parte dellacquedotto di Chianciano Terme, a salvaguardia delle risorse del serbatoio di Totona, destinato a garantire meglio la fornitura della parte alta di Montepulciano Capoluogo, che, per la sua collocazione, risulta essere una delle zone in cui lacqua viene a mancare pi spesso e per pi ore consecutive. Tra laltro da domani pomeriggio proprio le condutture che collegano il centro storico alla zona di Totona saranno oggetto di interventi di manutenzione e consolidamento per migliorare la situazione della zona.

Come misura durgenza, inoltre, tra oggi e domani saranno organizzati approvvigionamenti straordinari con prelievo dacqua dalla diga dellAstrone.

 Il Sindaco Massimo Della Giovampaola invita, quindi, tutti i cittadini ad adottare comportamenti corretti e consapevoli circa luso dellacqua, che vadano ben oltre il mero rispetto delle disposizioni normative ordinarie e straordinarie, al fine di perseguire un significativo risparmio di questo bene prezioso e superare con i minori disagi possibili questo periodo critico.

 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523