BATEAU IVRE

Con “BATEAU IVRE” – letteralmente “Il battello ebbro” – si è inaugurata il 12 aprile 2008 il progetto espositivo di ICARIO per l’arte contemporanea, nella parte appositamente creata dal famoso studio d’architettura Valle & Valle, all’interno degli spazi della Cantina Icario, a Montepulciano.

BATEAU IVRE

BATEAU IVRE.
Lebbrezza dellarte contemporanea.


Con BATEAU IVRE letteralmente Il battello ebbro si inaugurata il 12 aprile 2008 il progetto espositivo di ICARIO per larte contemporanea, nella parte appositamente creata dal famoso studio darchitettura Valle & Valle,  allinterno degli spazi della Cantina Icario, a Montepulciano.


Il titolo della mostra BATEAU IVRE a cura di Marco Meneguzzo, con il project managing di Antonio Colombo - prende spunto dal famoso poemetto di Arthur Rimbaud, che un susseguirsi di immagini piene, gonfie, rutilanti di sensazioni, di racconti, di oggetti (oltre, naturalmente, a richiamare in maniera evidente, e a nostro avviso ironica, la presenza del brand attraverso laggettivo ebbro). Questa sensazione di pienezza strabordante ha un suo corrispettivo in arte in ci che viene definito horror vacui, cio la paura del vuoto, vale a dire la pulsione a riempire, a saturare lo spazio visivo di immagini, di oggetti, di narrazioni. E, questa, una tendenza che si riscontra sempre pi nelle giovani generazioni di artisti di tutto il mondo, forse favorita dal bombardamento di immagini che scorrono a flusso continuo e a cui siamo sottoposti. Il risultato quello di una narrazione per immagini che nellebbrezza procurata da tutto ci che in questo modo riceviamo quotidianamente, ricostruisce relazioni impensate, stabilisce nuovi link senza far conto di questioni di spazio o di tempo e, alla fine, propone un nuovo immaginario, fatto di un universo atemporale, dove non esiste un prima e un poi, ma solo un magma ricchissimo, da cui ciascuno pu estrapolare la narrazione che in quel momento ritiene pi vicina alle proprie sensazioni e ai propri bisogni. 


A dimostrazione visiva di questa tesi, verranno chiamati alcuni artisti italiani, quasi tutti delle ultime generazioni, che agiscono secondo questi intenti: Gabriele Arruzzo, Pier Luigi Malignano, Maurizio Cannavacciuolo, Alberto Di Fabio, Fulvio Di Piazza, Nathalie Du Pasquier, Massimo Kaufmann, Laboratorio Saccardi, Francesco Lauretta, Andrea Mastrovito, Davide Nido, Cristiano Pintaldi, Antonio Riello.


Nella loro diversit, questi artisti, che usano quasi tutti il medium pittorico, raccolti in ununica rassegna, costituiscono la dimostrazione di quanto si ipotizzato: un vero e proprio universo di immagini, di colori, di situazioni compresenti ma quasi sempre slegate da nessi immediatamente percepibili, che coinvolgono lo spettatore nel cercare la propria storia.


BATEAU IVRE la prima mostra del Progetto Culturale Icario art direction di Aldo Premoli - che vede gi stabilita una programmazione Triennale principalmente incentrata sullarte contemporanea ma non solo: sono infatti previste altre iniziative, quali anteprime cinematografiche e letterarie.


 


CANTINA ICARIO
Via delle Pietrose 2
53045 Montepulciano (SI)
+39 0578 75 88 45
www.icario.it

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523