200mila presenze a Montepulciano

Nel 2007 per il borgo senese c’è stato un incremento di presenze legate al vinoEnoturismo: il “Sistema Montepulciano” porta 200mila presenze. Dal Brasile al Giappone, ecco i nuovi mercati per il turismo del vino in Italia. Amministrazione Comunale, Strada del Vino Nobile, Consorzio del Vino Nobile: un “sistema” che a Montepulciano funziona e che porta indotto al territorio.

200mila presenze a Montepulciano

Nel 2007 per il borgo senese c stato un incremento di presenze legate al vino
Enoturismo: il Sistema Montepulciano porta 200mila presenze
Dal Brasile al Giappone, ecco i nuovi mercati per il turismo del vino in Italia.


MONTEPULCIANO Oltre 200mila enoturisti, per lo pi provenienti dallestero, hanno preso dassalto nel 2007 le vie e le piazze di Montepulciano alla ricerca del vino e dei prodotti del territorio. A riferire il dato, davvero notevole, la Strada del Vino Nobile di Montepulciano, struttura che opera nellenoturismo dal 1998 e che per lo scorso anno ha registrato oltre 200mila tra visite per informazioni e prenotazioni nelle strutture convenzionate. Insomma un vero e proprio boom dellenoturismo che si sta riconfermando anche per il 2008 visto che solo nei primi otto mesi la cifra si aggira gi sulle 180mila presenze.


Un dato importante che rispetto a quello totale di Montepulciano (citt darte che, nonostante la crisi generalizzata del turismo, continua a mettere a segno costanti incrementi) parla chiaro: il vino uno dei principali elementi di traino di questo bellissimo territorio. Secondo i dati della Strada del Vino Nobile degli oltre 200mila enoturisti il 40% sarebbe costituito da italiani mentre il paese estero pi rappresentato continuerebbe ad essere la Germania (15%), valore  in calo rispetto al 25% medio degli ultimi anni.
Tra le novit, per quanto riguarda lEuropa, spiccano Francia e Spagna (rispettivamente 10 e 6 per cento) soprattutto presenti nei mesi estivi. Sarebbero inoltre in forte crescita visite da paesi emergenti. In particolare il Giappone e la Nuova Zelanda (rispettivamente il 3% e il 5%, ma in grande incremento rispetto agli anni precedenti) e i paesi dellAmerica Latina (10% circa per lo pi da Brasile e Argentina). E proprio questo mvoimento potrebbero rappresentare una vera e propria opportunit per il turismo fuori stagione dal momento che i latino americani godono prevalentemente delle proprie ferie nei primi mesi dellanno (tra gennaio e marzo). Si conferma per il 2007 la presenza anche degli statunitensi (10%) che anche nei primi mesi del 2008 si sono affacciati alla scoperta del Vino Nobile.


Diverse le modalit di prenotazione degli enoturisti. C infatti chi sceglie di riservare posti e visite attraverso internet; il primo approdo quindi il sito della Strada del Vino Nobile (www.stradavinonobile.it) che nel 2007 ha registrato 70mila accessi. C anche chi arriva a Montepulciano e passa per la sede della Strada cercando la migliore soluzione in base alle proprie esigenze. A fare da traino insieme al vino sono i Wine Tour prodotti dalla Strada (oltre 15 nel menu) che offrono insieme alla visita delle cantine anche larte, lartigianato, le terme e la gastronomia di Montepulciano.


La Strada del Vino Nobile di Montepulciano sorta nel 1998 per volont di alcune realt pubbliche e private del territorio in particolare proprio lAmministrazione Comunale e il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. Dai 60 associati dellanno di costituzione, oggi la Strada conta oltre 140 realt tra ristoranti, alberghi, agriturismo, enoteche e cantine.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523