Approvato il Bilancio di Previsione del Comune di Montepulciano

Il 2009 sarà un anno eccezionale a causa della crisi economica

Accresciute misure a sostegno del sociale e per contenere le tariffe

Il Comune ha approvato il Bilancio di Previsione 2009, anno – ha fatto notare il Sindaco – che si preannuncia straordinario non per la scadenza del mandato amministrativo ma soprattutto per la situazione di eccezionale crisi economica che tutti si troveranno a dover fronteggiare.

Ecco perché – ha spiegato Della Giovampaola nella relazione che ha introdotto il dibattito – la Giunta si è concentrata sugli interventi di carattere sociale, cercando di destinare il massimo degli aiuti alle fasce più deboli e di ridurre al minimo l'impatto della manovra sulle famiglie e sui redditi più bassi.

Il Bilancio 2009 del Comune di Montepulciano prevede uscite per 10.714.000 Euro, una cifra inferiore all'anno precedente; e questa contrazione è già sufficientemente esplicita per fotografare la situazione. Ma ancor più eloquente è il paragone con il Bilancio di Previsione 2002 che prevedeva uscite per oltre 9 milioni e mezzo di Euro. Sono passati 7 anni, se a quella cifra si applica il tasso  di inflazione risulta che nel 2009 il Comune avrà a disposizione per i servizi risorse inferiori del 4% rispetto a quelle disponibili nel 2002.

"Il Governo punta a realizzare un progetto di federalismo fiscale – ha sottolineato il Sindaco – ma contestualmente ha colpito solo le entrate dei piccoli e medi enti locali disconoscendone costantemente le vitali esigenze".

Tra i provvedimenti, adottati dal Comune d'intesa con le forze sociali, figurano

- un aumento delle esenzioni dal pagamento della TIA (la tariffa sui rifiuti) che riguarderà minimo 150 famiglie,

- un incremento di 20.000 Euro del fondo destinato a sostenere i canoni di affitto e a cui attingono circa 70 famiglie che non riescono a sostenere integralmente questa uscita,

- accresciute esenzioni ed agevolazioni riguardanti l'addizionale IRPEF fino a redditi da 30.000 Euro.

Nel complesso al sociale sono destinate risorse per 1 milione e 700mila Euro, pari a circa il 17% dell'intero Bilancio 2009. I Sindaci della provincia di Siena stanno inoltre chiedendo alla Fondazione Monte dei Paschi un bando integrativo speciale che possa distribuire ulteriori risorse destinate esclusivamente ad interventi per il sociale.

"Nel lavoro di tutti i giorni – ha detto ancora Della Giovampaola – dedichiamo un'attenzione spasmodica alle spese perché anche le somme più piccole diventano importanti". Su questo tema, al Sindaco ha fatto eco la dott.ssa Luciana Granai, Dirigente dell'Area Finanziaria, che ha esposto nel dettaglio gli interventi compiuti su tutte le voci di spesa "non produttive" e che hanno portato a risparmi anche ingenti (nel caso, per esempio, delle tariffe telefoniche e dei consumi di energia elettrica, spese che non incidono sulla qualità dei servizi erogati ma che, al contrario, permettono di liberare risorse per il funzionamento dei servizi stessi). La dott.ssa Granai aggiunto che il tasso di indebitamento del Comune di Montepulciano è circa al 12% e come tale risulta ottimo per un Ente come il Comune di Montepulciano che ha avuto una forte spinta verso gli investimenti. Questo risultato è il frutto del progressivo aumento dell'ottenimento dei finanziamenti a fondo perduto.

Per quanto riguarda le tariffe, gli aumenti appaiono ridotti al minimo: ritocchi sono stati apportati solo al contributo dovuto per l'illuminazione delle tombe mentre da settembre 2009 entrerà in vigore la revisione (pari al 2% circa) dei servizi a domanda individuale.

Per quanto riguarda le opere pubbliche in programma per l'anno da poco iniziato, il Sindaco ha fatto rilevare che gli investimenti sono per lo più finanziati con fondi esterni al Bilancio Comunale.

Della Giovampaola ha passato in rassegna l'elenco dei lavori soffermandosi sugli interventi più importanti per valore o per significato come l'ampliamento dei cimiteri (300.00 Euro), la sistemazione del Giardino di Poggiofanti (90.000 Euro), la realizzazione di rotatorie al bivio di Nottola (260.000 Euro) ed a quello di S.Biagio, l'acquisto di nuovi automezzi, la costruzione – già finanziata – delle casse di espansione delle acque fluviali e lacustri (la cui importanza è stata richiamata con urgenza dall'alluvione di dicembre 2008), ma soprattutto la realizzazione di nuovi alloggi a canone concordato e di edilizia economica e popolare ad Abbadia di Montepulciano, Acquaviva, Gracciano e Valiano. Nella maggior parte dei casi sono in corso le procedure per l'assegnazione degli appalti quindi presto apriranno i cantieri.

Il Bilancio di Previsione 2009 (al pari del piano delle opere pubbliche) è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza di Centrosinistra mentre i consiglieri della Casa delle Libertà e di Rifondazione Comunista hanno espresso voto contrario.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523