Teatro: La tragedia di Medea in scena per

Il festival - progetto “Migrant Women”, entra nel vivo con una prima teatrale assoluta: “A Lament for Medea” del gruppo inglese Zecora Ura Theatre che andrà in scena domani giovedì 19 marzo a Montepulciano (Si) alle ore 18.30 e replica alle 21.15 nello spazio teatrale ilCAntinonearte Teatri, Piazza Savonarola 10. Medea, ha abbandonato la sua terra d’origine per seguire Giasone a Corinto dove è vittima della paura dell’estraneo, è una straniera. Il re di Corinto vuole dare sua figlia in sposa a Giasone, in modo da farlo suo successore. Giasone accetta e Medea, tradita e offesa compirà la sua vendetta. Tocca quindi al mito di Medea, straniera in patria, diventare il centro di questo evento dedicato alle donne migranti attraverso uno spettacolo di alto livello espressivo costruito sulla scena di una notte di tradimento e vendetta, un racconto sulle donne, la violenza e sul dolore. “Una piscina piena di acqua – spiegano gli autori dello spettacolo -  incapsula le esperienze condivise e percorsi di vita di Medea e la sua domestica. È il loro terreno di gioco, casa, prigione, il loro santuario. Perso nel tempo, inseguendo ricordi, chiuso in ossessioni. Un luogo dove le loro vite cominciano e finiscono, al quale sono legate per tracciare quel percorso grottesco verso il passato”. La regia è di Jorge Lopes Ramos. ”. Il festival “Migrant Women” coordinato da ilCAntinonearte Teatri di Montepulciano e cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del “Programma Cultura 2007-2013”, sostenuto anche da Regione Toscana, Provincia di Siena, Comune di Siena, Comune di Montepulciano, Municipalità di Lisbona. Costo del biglietto d'ingresso dello spettacolo "A Lament for Medea" 10 euro.

Zecora Ura Theatre, coorganizzatore del progetto “Migrant Women”

Residente a Londra dal 2001, e a Rio de Janeiro dal 2004, la compagnia Zecora Ura Theatre ridefinisce continuamente il suo approccio artistico attraverso una costante innovazione delle sue forme e attraverso un dialogo multi-culturale con importanti collaboratori nonché membri delle comunità locali. Il suo lavoro provoca incontri attivi che mirano alla decostruzione di prospettive rigide nel fare teatro, reinventando la pratica teatrale come un collegamento provocatorio ed inclusivo tra l'identità personale e le politiche correnti della tecnologia e comunicazione. La Compagnia promuove continuamente le proprie attività a livello internazionale lavorando su relazioni a lungo termine con comunità locali, artisti e partner mondiali. Questo comprende il lavoro con le scuole, le istituzioni pubbliche e i festival, attraverso la conduzione di laboratori di Capoeira brasiliana e di Butoh Giapponese per bambini e giovani, così come progetti di formazione per artisti emergenti. L'ultimo progetto dello ZECORA URA THEATRE, "La Tempesta" , è stato presentato a più di seimila spettatori nel Regno Unito ed all'estero tra il 2006 e il 2007. Nei sette anni precedenti, ZECORA URA THEATRE si è dedicata ad un approccio teatrale trans-disciplinare e interculturale, "provocando" incontri di culture, genere ed età diversi attraverso la performance. E' in questo contesto di profonda collaborazione che gli artisti possono prendere possesso del loro lavoro. ZECORA URA THEATRE ha trovato residenza presso il Rose Bruford College per gli anni accademici tra il 2003 e il 2006, presso l'Oval House Theatre tra il 2005 e 2006 e CPC Gargullo (Rio de Janeiro) dal 2004.

www.zecoraura.com

Info: ilCAntinonearte Teatri   Piazza Savonarola 10/a, Montepulciano (SI)

Tel. 0578757758  Sito web: www.migrantwomen.eu                         

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523