Calamandrei e Montepulciano protagonisti del 40

L’esposizione di quadri e documenti sarà riproposta in primavera
Una mostra a Firenze dedicata al giurista, molto legato al territorio

La Regione Toscana compie 40 anni. E nella mostra organizzata dal Presidente del Consiglio Regionale per celebrare la ricorrenza, ci sarà una sezione  dedicata a Piero Calamandrei.

 

Dunque Montepulciano, che ha ispirato la maggiore opera letteraria dell’illustre giurista, l’Inventario della casa di campagna, avrà un ruolo di primo piano in questo evento grazie anche all’impegno della Biblioteca – Archivio Storico ai lui intitolata ed alla disponibilità del Comune e della famiglia.

 

La mostra sarà inaugurata venerdì 12 febbraio, alle 10.00, nel Palazzo Panciatichi Covoni (Via Cavour) dallo stesso Presidente, on. Riccardo Nencini, dal Presidente della Giunta Regionale Claudio Martini e da Alessandro Starnini, vice di Nencini.

 

Interverrà anche Silvia Calamandrei, nipote di Piero e presidente della biblioteca poliziana che, insieme a Roberto Barzanti, ha curato il catalogo della mostra intitolata “La Toscana di Piero Calamandrei. Memoria storica e passione civile”.

 

Da sottolineare il fatto che l’iniziativa, come apertura del programma “La perla del Rinascimento proiettata nel terzo millennio”, ha ottenuto il logo delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

 

A Firenze saranno esposte le opere pittoriche di Calamandrei, molte delle quali ispirate proprio dal paesaggio di Montepulciano, ma anche fotografie e documenti, che oggi, grazie alla volontà della famiglia, sono conservati nell’archivio di Montepulciano.

Tra i quadri, anche la “Veduta di Montepulciano”, un olio su tela del 1935 donato dalla famiglia Calamandrei al Comune e oggi esposto nello studio del Sindaco che lo ha messo a disposizione per la mostra.

 

Come scrive Riccardo Nencini nella sua prefazione al catalogo, “La nostra Toscana deve molto a Piero Calamandrei”. Il Presidente indica nella mostra quasi un “timone” delle celebrazioni per il 40° anniversario della Regione Toscana per il forte richiamo che, attraverso l’opera di Calamandrei, esercita continuamente verso il tema – sempre centrale – della legalità. “Calamandrei – scrive Nencini – trasportò lo spirito illuministico in soluzioni giuridiche che esaltarono la fiducia nella legge” (senza peraltro rinchiudersi nel dogmatismo) ed esprime l’auspicio che “l’ispirazione ed il soffio vitale” dell’intellettuale possano essere colti nell’itinerario della mostra”.

 

L’esposizione a Firenze si chiuderà il 12 marzo e sarà successivamente riproposta a Montepulciano.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523