A MONTEPULCIANO I

La musa di Benigni porta in scena un testo del premio Nobel Harold PinterLa prima toscana va in scena domenica al Teatro Poliziano, 28 febbraio, ore 21.15Un triangolo diretto da Andrea Renzi, con Tony Laudadio e Enrico Ianniello

Per la prima volta in Toscana, ecco i “Tradimenti” di Nicoletta Braschi. Domenica 28 febbraio, ore 21.15, il Teatro Poliziano ospita uno spettacolo di cui si è tanto parlato, e non solo per il contenuto artistico. Secondo la stampa nazionale infatti, sarebbe stato Roberto Benigni in persona a seguire la consorte protagonista della rappresentazione, incitando applausi e apprezzamenti.

La stagione teatrale di Montepulciano si appresta a registrare nuovamente il tutto esaurito al Teatro Poliziano: aperta la corsa agli ultimi biglietti per assistere a “Tradimenti”, un triangolo di tensioni e passioni, vizi e virtù.

Si tratta di una commedia di Harold Pinter, celebrata fin dagli esordi come uno dei maggiori testi del premio Nobel inglese: dialoghi stringati, ambigue emozioni che filtrano attraverso i protagonisti, ipocrisia dei rapporti personali e professionali. La pièce parte dall’appuntamento tra due ex amanti che si incontrano in un pub. La storia si articola tra i salotti lussuosi di Londra e i migliori alberghi di Venezia, ma diventa umana grazie alle puntuali interpretazioni di Enrico Ianniello e Tony Laudadio.

La regia di Andrea Renzi è stata apprezzata dalla critica per la sua capacità di mettere in scena il testo di Pinter, dove il montaggio mette gli spettatori in condizione di osservare la vicenda da un punto di vista inedito. È la carrellata all’indietro degli eventi che accende una luce diversa sulle trame degli inganni e delle omissioni. C’è un’amarezza soffocante nell’intera vicenda: s’insinua nello spettatore il dubbio che tutti e tre i protagonisti siano complici nelle loro menzogne.

In nove rapide scene si riavvolge il nastro della storia clandestina, fino al bacio che sigla l’inizio della relazione tra Emma e il miglior amico del marito. Tra viaggi all’estero e riferimenti al mondo sofisticato in cui si muovono i protagonisti, vanno in scena personaggi profondamente egocentrici, le cui parole vengono smentite dai fatti, scena dopo scena. È un brutale viaggio nel tempo, ma è anche viaggio alla ricerca dell’identità che sembra partire dai ricordi.

Il tempo che scorre non spaventa Nicoletta Braschi, una donna che porta con orgoglio i suoi 49 anni: “I segni del tempo sui nostri corpi sono bellissimi e io vorrei amare la vecchiaia perché la vecchiaia porta con sé la santità.”


BOTTEGHINO:
Settore 1: 18 euro - Settore 2: 14 euro - under 20: 10 euro
TEATRO POLIZIANO -  Via del Teatro, 6 - Tel. 0578 757007 –
www.fondazionecantiere.it


UFFICIO STAMPA
Alessio Biancucci 
tel. 0578 757007
mob. +39 347 8269841
ufficio.stampa@fondazionecantiere.it 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523