Le tre grandi Docg toscane protagoniste a Shangai

Dopo le missioni di Usa e Svizzera, Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Vino Nobile di Montepulciano tornano insieme per promuoversi sotto lÂ’ombrello dei tre cipressi. A Shangai incontreranno il trade orientale e i media cinesi per farsi scoprire e conoscere da vicino

Il tour internazionale dei Tre Maestri di Toscana prosegue senza soste. Dopo la missione negli Stati Uniti e quella a Zurigo, in Svizzera, le tre grandi Docg toscane, Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Vino Nobile di Montepulciano, sono pronte a ripartire con lo stesso volo per Shangai. Occasione è data dalla presenza della Toscana a Shangai, presso l’Expo 2010, che dall’8 al 22 luglio sarà protagonista in Cina con uno stand dove si alterneranno le eccellenze toscane. Il 9 luglio sarà la volta dei Tre Maestri che incontreranno i media e i buyers presenti all’Expo prima con un incontro introduttivo in cui saranno illustrate le caratteristiche dei territori e delle produzioni di queste tre Docg famose in tutto il mondo. A seguire saranno presentati i vini con una degustazione comparativa. Obiettivo dell’evento è proprio quello di rafforzare e sottolineare l’identità di tre vini che godono di un’elevatissima considerazione sul mercato europeo ed internazionale, dando rilievo alle peculiarità di ciascuna Docg e, contemporaneamente, al valore che le accomuna: l’elevata qualità del prodotto.

 

Nella giornata del 9 luglio sarà presentato anche il tour invernale che vedrà ancora una volta i Tre Maestri di Toscana insieme prima a Tokyo, poi a Shangai di nuovo passando per 3 giorni all’International Wine & Spirit Fair di Hong Kong. In queste occasioni saranno presenti molte aziende che potranno incontrare gli operatori nella formula BtoB. Il 9 luglio ancora sarà presentato il progetto della Scuola del vino di Yishang ed Enoteca italiana che in occasione dell’Expo prevede corsi di formazione sull’abbinamento dei vini toscani ai piatti cinesi per chef di ristoranti di alto livello presenti a Shanghai. Questo consentirà ai ristoranti coinvolti di inserire nelle proprie carte i vini toscani e di organizzare 2 eventi particolari, con corner dedicati, in 2 ristoranti di alto livello, uno cinese ed uno italiano

 

Sarà questa una grande occasione anche per far aumentare la conoscenza dei tre vini nel mercato orientale che negli ultimi anni rappresenta uno sbocco che ormai, per quote di mercato, sta equiparando le tradizionali destinazioni dei vini toscani. Le esportazioni restano infatti un elemento di forza per le tre denominazioni che negli ultimi anni, nonostante la crisi che ha investito i diversi comparti dell’economia del nostro paese, hanno assistito ad un incremento delle vendite all’estero in particolare verso i paesi mitteleuropei, gli Stati Uniti ed i “mercati emergenti” asiatici.

 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523