Il Comune incrementa i contributi per gli affitti 2010

Il Comune sta per avviare la distribuzione dei fondi a sostegno dei canoni di affitto 2010. L’erogazione avverrà presumibilmente alla fine del mese di gennaio ma intanto l’Assessorato ai Servizi Sociali presenta gli importanti elementi di novità dell’intervento

Il Comune sta per avviare la distribuzione dei fondi a sostegno dei canoni di affitto 2010. L’erogazione avverrà presumibilmente alla fine del mese di gennaio ma intanto l’Assessorato ai Servizi Sociali presenta gli importanti elementi di novità dell’intervento.

 

“Dalla Regione Toscana abbiamo ricevuto poco più di 51.000 Euro – spiega l’Assessore Tiziana Terrosi – ma la Giunta Comunale aveva previsto nel bilancio 2010 un’integrazione del fondo, con risorse proprie, di 25.000 Euro. Grazie a questa maggiore disponibilità è stato possibile approvare una ripartizione della cifra complessiva che da risposte non solo alle esigenze dei cittadini appartenenti alla cosiddetta “fascia A”, che raggruppa i redditi più bassi, ma anche a quelle provenienti dalla fascia B, in cui introiti leggermente più alti non consentono di far fronte agevolmente anche alle spese di locazione”.

 

Pertanto alla fascia A sono andati più di 64.500 Euro mentre la fascia B, che nel 2009 era rimasta tagliata fuori dall’intervento, sono andati circa 11.800 Euro.

 

“Grazie all’incremento garantito dal Bilancio Comunale – spiegano i tecnici dell’Assessorato – i contributi per il 2010 arrivano a coprire il 37% del fabbisogno totale teorico della fascia A contro il 30% del 2009 e la stessa percentuale si raggiunge nella fascia B. In pratica oltre un terzo del canone di affitto pagato dalle famiglie ammesse al contributo è a carico del Comune”.

 

Anche il Sindaco Andrea Rossi esprime la propria soddisfazione per aver potuto dare una risposta, in percentuale ampia, “a tutte le domande ritenute ammissibili”. “Ma anche in questo caso – aggiunge Rossi – per sostenere il sociale si è dovuto far ricorso ai bilanci di un sistema amministrativo e politico sano come quello senese. Nel 2011 sarà più difficile – per i drammatici tagli operati dal Governo alle risorse degli Enti locali – riproporre interventi simili e a farne le spese potrebbero essere le fasce più deboli della popolazione e, di conseguenza, l’intero equilibrio sociale”.

 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523