Pasquetta al Lago di Montepulciano

Lunedì di Pasqua caratterizzato da una delle tradizioni più care agli abitanti dell’area pianeggiante di Montepulciano e da qualche anno caduta nell’oblio. Gli “Amici del Lago di Montepulciano” (sezione dell’Associazione Tre Berte) ripropongono infatti la Festa alla Casetta, tradizionale ritrovo sulle sponde del “Chiaro” all’insegna delle più schiette abitudini gastronomiche ma anche delle attività legate all’ambiente lacustre.

Lunedì di Pasqua caratterizzato da una delle tradizioni più care agli abitanti dell’area pianeggiante di Montepulciano e da qualche anno caduta nell’oblio. Gli “Amici del Lago di Montepulciano” (sezione dell’Associazione Tre Berte) ripropongono infatti la Festa alla Casetta, tradizionale ritrovo sulle sponde del “Chiaro” all’insegna delle più schiette abitudini gastronomiche ma anche delle attività legate all’ambiente lacustre.

 

Intenso il programma che si aprirà alle 6.30 del 25 aprile con il raduno dei pescatori che si misureranno in gara, nella zona consentita del Canale Maestro della Chiana. Alle 9.30 partirà l’escursione organizzata da Legambiente lungo il Sentiero della bonifica, alla ricerca delle erbe e delle specialità vegetali della zona. Alle 10.00 sarà possibile navigare nello specchio d’acqua sul battello alimentato con pannelli fotovoltaici o percorrere in bicicletta il perimetro del lago.

 

Nel pomeriggio si ripeteranno le escursioni, guidate da esperti, mentre per l’intera giornata i bambini potranno essere coinvolti nel laboratorio ludico e didattico “Spring  alive”, curato dalla LIPU. Da segnalare anche la mostra “Vecchi ricordi”, all’interno del Centro visite, le dimostrazioni di lavorazioni del canniccio e di impagliatura e gli immancabili stand per la degustazione di piatti e prodotti tipici.

 

La marcata impostazione ambientalista dell’iniziativa è sottolineata dalla chiusura dell’area al traffico dei veicoli a motore, anche per evitare l’inquinamento acustico. Dagli svincoli principali partiranno i bus navetta che faranno la spola tra il lago ed i parcheggi.

 

Spazio all’attualità, dalle 17.00, con la presentazione, nella Sala conferenze, del Digestore anaerobico di Fornacelle, centrale per la produzione di energia da fonti rinnovabili definito “un’alternativa al nucleare”.

 

Il Circolo Legambiente Chianciano/Montepulciano, in collaborazione con il Comune, ha deciso di affrontare il tema delle energie alternative, in particolar modo le biomasse, prendendo come spunto l'imminente attivazione del digestore anaerobico di Fornacelle, a pochi chilometri dal Lago di Montepulciano.

 

Sarà l'occasione per fare il punto sui progetti per la produzione di energie rinnovabili del territorio e per capire se la progressiva riduzione del petrolio è un miraggio oppure può considerarsi un'alterativa concreta.

 

Ne parleranno un eterogeneo gruppo di esperti: Francesco Ferrante, senatore PD e membro della commissione ambiente del Senato; Fabio Roggiolani, comitato scientifico di SEL; Clementino Cabrini, progettista; Omar Pellegrini, imprenditore. Saranno presenti al dibattito Andrea Rossi, sindaco di Montepulciano; Gaetano Rispoli, Legambiente, coordinerà la tavola rotonda Alessandro Angiolini, Assessore all'Ambiente del Comune di Montepulciano.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523