E

La commissione ha scelto il suo bozzetto sui 150 anni dell’Unità d’Italia

Sarà Gino Filippeschi l’autore del Bravìo, il panno dipinto che andrà alla contrada vincitrice della corsa con le botti, in programma quest’anno il 28 agosto.

 

Lo ha deciso la commissione che ha esaminato gli otto bozzetti inviati da altrettanti autori che si sono cimentati con il tema di 150 anni dell’Unità d’Italia.

 

La giuria, formata dall’Assessore al Bravìo Andrea Biagianti, da quello al Sistema Montepulciano Franco Rossi, dal Cerimoniere del Magistrato delle Contrade Cinzia Cinelli e dai componenti della Commissione Storica, Graziella Capitoni, Duccio Pasqui e Giovanna Vivarelli, ha espresso un giudizio unanime sull’opera proposta da Filippeschi.

 

Naturalmente la composizione rimarrà rigorosamente top secret fino a domenica 21 agosto quando sarà presentata al Teatro Poliziano, in concomitanza con la premiazione del concorso “A Tavola con il Nobile”.

 

Dal giorno successivo tutti i bozzetti saranno esposti in mostra al Museo Civico.

 

Gino Filippeschi ha realizzato il suo primo Bravìo nel 1983 e da allora ha sempre partecipato con entusiasmo al concorso. Suo anche il panno dell’85, dedicato agli Etruschi, e quelli del ’91, del 2001 e del 2007. Anche se non originario di Montepulciano (è nato a Piancastagnaio) Filippeschi si sente poliziano d’adozione come dimostrano il suo impegno e la partecipazione alla vita delle contrade. E’ addirittura “spingitore”, nei primi anni della corsa con le botti, e poi alfiere di Collazzi, contrada per cui ha anche dipinto le bandiere. Ha all’attivo anche la realizzazione dei palii per le giostre di Piancastagnaio e Montisi e, nel 2008, sua è stata l’immagine del Cantiere Internazionale d’Arte.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523