Bcc di Montepulciano verso l

Appuntamento domenica 22 aprile agli ex-Macelli - Bcc di Montepulciano verso lÂ’assemblea dei soci - UnÂ’azienda che ha raddoppiato le sue dimensioni in 5 anni

Appuntamento domenica 22 aprile agli ex-Macelli

Bcc di Montepulciano verso l’assemblea dei soci

Un’azienda che ha raddoppiato le sue dimensioni in 5 anni

 

Si avvicina l’appuntamento con l’Assemblea dei soci della Banca di Credito Cooperativo di Montepulciano che domenica 22 aprile, dalle 15.30, agli ex-Macelli, sarà chiamata ad approvare il Bilancio 2011 ma anche ad eleggere il nuovo Consiglio di Amministrazione ed il Collegio Sindacale.

E’ il momento dunque di ripercorrere gli ultimi anni di vita di questa banca che, come afferma il Direttore generale Beniamo Barbi, “dall’inizio del 2007 ad oggi ha praticamente raddoppiato le sue dimensioni”.

“Ripenso spesso alla scelta che ho fatto alla fine del 2006, quando mi fu offerto di entrare nel mondo del credito cooperativo” afferma Barbi. “Un incarico nuovo ma soprattutto un ambiente nuovo con un mandato ben chiaro da parte del Consiglio di Amministrazione e cioè dare un deciso segnale di discontinuità nella gestione della banca”.

“Ai soci possiamo oggi presentare i risultati di questo lavoro che ha prodotto una grande crescita dell’azienda ma ha anche consentito di offrire un costante supporto alle famiglie e agli imprenditori del territorio. Particolarmente significativo, in questo senso, è il dato relativo al credito erogato in cinque anni, pari a 200 milioni di Euro”.

“La raccolta diretta - prosegue il Direttore Generale – è aumentata di 85.153.000 Euro (da 159.701.000 Euro a 244.854.000) pari a + 53%. Gli impieghi sono passati da 130.489.000 Euro a 270.020.676, con un incremento del 106%. Al 31 dicembre 2011 i soci erano 3.836 (ora sono già ulteriormente aumentati) mentre all’inizio del 2007 erano 1.209  quindi l’aumento è del 217%. Ancora più vistosa la crescita del capitale sociale, lievitato in cinque anni da 294.000 a 7.486.000 Euro: vuol dire, in valore assoluto, 7.191.000 Euro e in percentuale + 2.442%”.

“Sul patrimonio possiamo dire che è stato ottenuto un grande successo: l’enorme crescita del capitale sociale vuol dire che siamo stati apprezzati. D’altra parte la banca era troppo piccola – puntualizza il Direttore Generale – sarebbe stato difficile (se non impossibile), a fronte dei costi fissi, fare margini se non fossimo cresciuti. Così abbiamo aperto 3 nuove filiali (Foiano, Cesa, Arezzo), riaperto quella Petroio e trasferito la filiale della Crocetta in locali più idonei, operando così – di fatto – un raddoppio degli sportelli e realizzando un’espansione sul territorio accorta e mirata. E’ aumentato anche il numero dei dipendenti, passati da 40 a 62, ed è stata attuale una riorganizzazione totale del personale”.

“Dopo questa fase di rapida espansione, che era fondamentale per la sua sopravvivenza, per la Bcc di Montepulciano l’obiettivo primario diventa il consolidamento delle posizioni che non può non tenere conto del contesto economico – finanziario e del continuo cambiamento del sistema bancario: possiamo dire che oggi il modo di governare le banche sia già diverso rispetto a 3 mesi fa”.

“Ora – conclude il manager – la parte più complessa e difficile del lavoro è prevenire i problemi, comprendere le esigenze, impostare una gestione che concili le esigenze di soci e clienti con quelle dell’impresa. Da parte nostra ci siamo impegnati a fondo per condividere le difficoltà che attraversano la nostra società e siamo intervenuti per rimodellare i finanziamenti, sospendere le rate di mutuo etc etc , insomma per non fare gravare sulle spalle del mercato un’ansia derivante dalla crisi superiore al necessario”.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523