Proclamato il "Cantiniere dell'anno" - Fiera agricola di Tre Berte

“A Tavola con il Nobile” ha fatto da cornice alla proclamazioneStefano Rubechini è il “Cantiniere dell’anno” di MontepulcianoUltima giornata della Fiera dell’Agricoltura con la chianina protagonista

Il perito agrario Stefano Rubechini è il “Cantinieredell’anno” di Montepulciano per il 2012. La proclamazione è avvenuta nelcorso di “A Tavola con il Nobile”, la tradizionale cena che ha apertovenerdì sera la Fiera dell’Agricoltura di Tre Berte.Rubechini, 44 anni, di Centoia, frazione di Cortona al confine conMontepulciano, diplomato all’Istituto Agrario Vegni de “Le Capezzine”, è ilcantiniere dell’azienda Fattoria di Palazzo Vecchio, che produce Vino Nobiledi Montepulciano (e altri vini di qualità) sulle colline di Valiano. Ilneo-vincitore del prestigioso riconoscimento è stato individuato dallacommissione formata dai rappresentanti Consorzio dei produttori di Nobile,del Comune di Montepulciano e dell’Associazione Tre Berte, che organizza lafiera, in una rosa di candidati segnalati dalle aziende aderenti alconsorzio stesso.Stefano Rubechini esercita da 10 anni l’attività di cantiniere ma in aziendasi occupa anche delle vigne e dell’organizzazione generale. “Sono statofortunato – ammette – perché la mia vita si è sviluppata tutta nel raggio dipochi chilometri, tra Centoia, Le Capezzine e Valiano. Quello del cantiniereè un mestiere che deve tenere conto tanto dell’esperienza e delle conoscenzepratiche quanto della tecnica. Per questo sono riconoscente sia al miopredecessore, che mi ha trasferito tutto il suo sapere, sia all’enologo conil quale affiniamo il lavoro”.A premiare Rubechini – che nel poco tempo libero che gli concede l’attivitàdi campagna gioca a calcetto e a tennis – sono stati il vice-Sindaco diMontepulciano Luciano Garosi, il coordinatore del Consorzio del Vino NobilePaolo Solini e Nicola Giomarelli, Presidente dell’Associazione Tre Berte.Oggi (domenica) la campionaria dedicata all’agricoltura, giunta alla 31.aedizione, si concluderà con la terza ed ultima giornata, dedicatasoprattutto agli allevamenti di chianina. Alle 8.00, presso gli standsituati nell’area degli impianti sportivi, aprirà infatti i battenti la 4.amostra-mercato dei vitelloni appartenenti a questa pregiatissima razzabovina con la presenza di una cinquantina di capi. E’ un’occasione ormaiclassica di incontro tra gli esperti del settore ma che normalmenteincuriosisce anche i profani per le caratteristiche dei soggetti inesposizione.Il programma prevede anche l’esposizione di altri animali da allevamento,dimostrazioni di cani da lavoro su gregge e prove di gimkana equestre, tuttecon le relative premiazioni. Da visitare lo mostra fotografica “Tori etorelli di razza chianina”, con la riproduzione di rare immagini cherisalgono addirittura agli anni ’20.Continueranno a funzionare gli stand gastronomici sia per il pranzo sia perla cena (presso i quali sarà possibile effettuare la donazione di 1 Euro,destinata al fondo di solidarietà sociale istituito dal Comune e dalleAssociazioni del territorio) mentre la conclusione, in musica, sarà affidataancora alla Cristiana Band.Da sottolineare la scelta degli organizzatori di adottare esclusivamentestoviglie e posate lavabili in alternativa sia agli accessori di plastica(ormai aboliti da anni) sia a quelli in materiali riciclabili. Come spieganogli esperti di Legambiente, la disponibilità di lavastoviglie industriali adalta efficienza (ovvero a basso consumo di elettricità, acqua e detersivi)rende la soluzione più rispettosa per l’ambiente. E’ stato calcolato che un“coperto” in una sagra produce 750 gr. di rifiuti il cui trattamento, nelcomplesso, è più inquinante del lavaggio di ciascun set. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Tre Berte ed è patrocinatadal Comune di Montepulciano.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523