Iniziativa a Montepulciano donne e migrazione

A Montepulciano, Sinalunga e Torrita donne italiane ed emigrate insieme per creare cultura e solidarietà.

Nel senese, con sede a Montepulciano, ma con attività in vari comuni della valdichiana, della valdorcia e dell’Amiata, opera una rete territoriale che coinvolge donne native ed migranti in attività culturali e sociali di vario tipo: si tratta di Migrant Women.

Migrant Women nasce dall'idea de ilCAntinonearte Teatri di Montepulciano, e in particolare di Claudio Borgoni con la collaborazione di Valeria Bassi.

L’ iniziativa scaturisce come Progetto Europeo  tra Italia, Portogallo e Inghilterra e da due anni ha organizzato una rete territoriale che coinvolge comuni e associazioni della Valdichiana Senese.  

Attualmente sta realizzando il progetto "Espressioni migranti. Lingua, canto e teatro",
in collaborazione con i Comuni di Sinalunga e Torrita di Siena, con il patrocinio della Regione Toscana, che comprende l'insegnamento della lingua italiana integrato con l’uso di linguaggi espressivi quali il canto e il teatro, che ha come fine quello di conoscenza reciproca e socializzazione tra nativi e migranti.

La scelta di concentrarsi sulla dimensione femminile, è legata all'importante ruolo che la donna svolge nell'ambito della famiglia, nella cura dei figli e di tutti gli altri membri (marito, anziani etc), e a partire da questa riflessione, Migrant Women ha esteso le sue attività anche ai figli e alle figlie delle donne migranti.

L’idea nata da Borgoni e Bassi si fonda sul principio che linguaggi espressivi (arte, teatro, danza, musica, letteratura), vadano aldilà delle differenze di provenienza e di lingua, promuovendo un dialogo che aiuti l’integrazione, aggiungendo all’intervento culturale anche quelli di carattere socio-sanitario e legislativo.

Quest’anno i vari corsi, rivolti a donne native e migranti, hanno riguardato la lingua e il canto ( svoltosi  presso il teatro Pinzuti di Sinalunga) e  la lingua e il teatro ( presso Il teatro degli Oscuri e biblioteca di Torrita di Siena),  ed hanno preso inizio a marzo.

 In questi giorni hanno avuto a Montepulciano la loro maggiore visibilità con un festival a loro dedicato, chiamato Mater Festival, che ha visto la messa in scena di due spettacoli teatrali uno realizzato da bambini ed un altro da adulti, che si sono svolti presso ilCAntinonearte e riscuotendo  una concreta ed entusiastica partecipazione.

Si stanno inoltre già predisponendo le iniziative di luglio che prevedranno una tavola rotonda ed una mostra fotografica che si terranno a Montepulciano ed una festa finale fissata al Teatro Pinsuti di Sinalunga.

            Del progetto fanno parte molte realtà della zona: l’Ideatrice Associazione culturale “Il Grifo e il Leone” di Montepulciano, la Società della salute Valdichiana-Senese, l'Unione dei Comuni Valdichiana senese, la Comunità Montana Amiata-Val d'Orcia, i Comuni di Montepulciano, di Sarteano, di Sinalunga, di Torrita di Siena,  la Biblioteca Comunale di Sinalunga, l'ISIS Artusi di Chianciano Terme, l'Istituto comprensivo “Leonardo da Vinci” di Abbadia San Salvatore (SI), l'Ass. Corte dei Miracoli – Centro studi di educazione non formale di Siena, l'Associazione Don Lorenzo Milani di Vaiano (PO), l'Associazione Palazzo Ricci – Europaische Akademie , l'Associazione Amica Donna di Montepulciano e  la Nuova Accademia degli Arrischianti di Sarteano.

 

 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523