"Luci sul lavoro": eventi e programma e ultima giornata

Sabato la 3.a ed ultima giornata con la premiazione dei “corti” in concorso A Montepulciano si conclude il festival “Luci sul lavoro”

Con gli appuntamenti di sabato 7 luglio si conclude ilfestival “Luci sul Lavoro” che per tre giorni, nell’accogliente scenariodella Fortezza, ha proposto un susseguirsi di incontri, eventi, dibattiti espettacoli mantenendo sempre il filo conduttore del lavoro, dell’occupazionegiovanile, del territorio, del mercato ma soprattutto della solidarietà.Proprio di lavoro e solidarietà ha parlato, in occasione dell’evento diapertura, il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi che ha tratteggiato lecaratteristiche del “modello Montepulciano” di solidarietà sociale basatoanche sul progetto “1 euro in solidarietà” che raccoglie risorse attraversole feste e le sagre e li destina al reinserimento nel mondo del lavoro dichi è rimasto senza occupazione. Ma Rossi ha anche indicato una nuova forma di welfare statale che dovrebbeimporre a tutti coloro che godono di ammortizzatori sociali di esserecomunque impiegati nel ciclo lavorativo. “Si attribuirebbe così dignità al lavoratore ma si combatterebbe soprattuttoil lavoro nero che è diventato una piaga gravissima sia dal punto di vistaeconomico che sociale. In questo modo – ha affermato Rossi –sarebbe “restituito” alla comunità, sotto forma di prestazione lavorativa,ciò che fiscalità generale preleva, eliminando il sempliceassistenzialismo”.Le prime reazioni al testo varato nella notte precedente dal Consiglio deiMinistri sulla “spending review” hanno orientato invece numerosi interventiche si sono succeduti nella seconda giornata, quando si è parlato di“Giovani e mercato del lavoro”.L’On. Rosy Bindi, vice-Presidente della Camera, pur confermando il suotrasparente e incondizionato appoggio al Governo-Monti, non ha esitato aliquidare come “tagli lineari” alcune misure, come quelle sulla Sanità inToscana, non riferite al contesto in cui dovrebbero essere applicate. “Seper stare in Europa – ha detto la parlamentare – bruciamo il modello disviluppo del continente dopo non lo riprenderemo mai più: senza crescita leriforme non servono a nulla”. La Bindi ha anche evidenziato lecontraddizioni di un sistema che, mentre propone ai giovani una concezioneradicalmente diversa di occupazione, riconosce diritti fondamentali solo achi lavora e ha rivendicato con forza l’estensione di tutele come lamaternità anche alle persone non occupate.La giornata conclusiva di Luci sul Lavoro, che culminerà nella premiazionedei cortometraggi in gara nel festival, si aprirà alle 10.00 con un focussul turismo, sull’agroalimentare e sulle energie rinnovabili applicateall’agricoltura. Al dibattito sul tema “Strumenti europei per favorire mobilità eoccupazione” saranno presenti la dottoressa Gabriella Pappadà del CERES(Centro di Ricerche Economiche e Sociali), l’ideatore del sito“Erasmuspertutti.it” Fabio Bernardini, Sarah Jefferson di KTTS, NicolaColonna dell’ENEA insieme a molti altri esponenti del settore.Nel pomeriggio si terrà il secondo confronto della giornata sul tema “Ilterritorio forma il lavoro e il lavoro crea l’impresa” a proposito di un’idea democratica dell’economia come base dello sviluppo del territorio.Sull’ argomento, introdotto da Marco Cilento della CISL, si confronteranno,tra gli altri, il Governatore della provincia spagnola Gipuzkoa, UsextiBlanco; il coordinatore di gestione Italia Lavoro Mauro Trincali, ilpresidente spagnolo della CONFESAL Josè Marìa  e il Sindaco di MontepulcianoAndrea Rossi.Dalle ore 18.00, con “L’unico scrittore precario è quello morto”, letture diMarco Rossari, si apre l’ultimo spazio dedicato agli eventi. L’ormaiconsueta conversazione con degustazione di Vino Nobile di Montepulciano saràcondotta dalla giornalista e scrittrice Cristina Giudici e coinvolgerà ilPresidente del Censis, Giuseppe de Rita, e il Presidente di Italia LavoroPaolo Reboanti.Alle 20.00 spettacolo e tradizione con l’esibizione in Piazza Grande  delGruppo sbandieratori  e tamburini del Bravìo delle Botti, come anteprimadella manifestazione estiva più famosa della città.Per il finale del Festival si procederà con la premiazione del cortovincitore del concorso e a seguire con lo spettacolo musicale “Partono iBastimenti” di Ambrogio Sparagna con la partecipazione di Peppe Servillo eCristiano Califano. Musiche legate “all’emigrazione italiana e ai porti delMediterraneo che l’hanno vista e ascoltata transitare”. “Un percorso cheriflette uno specchio di ricordi e emozioni vissute nel passaggio dallacampagna alla città, dal suolo natio alle terre promesse”.Da ultimo il laboratorio itinerante di musica e riflessione “IlCantacronache” di Luca Bussoletti. Un progetto che cerca di combinarediversi linguaggi (cantautorato, giornalismo, teatro) alternando pezzimusicali alla recitazione dell’attrice Mariolina Simone di monologhi dicronaca.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523