Approvato il bilancio di previsione

Il Comune di Montepulciano approva il Bilancio di Previsione 2004. Nonostante i “tagli” statali, confermati tutti i servizi e gli investimenti, non solo nelle opere pubbliche.

Il Consiglio Comunale di Montepulciano ha approvato il Bilancio di Previsione 2004 ed il
Piano delle Opere Pubbliche per il triennio 2004 – 2006. Hanno votato a favore i
consiglieri del Centro Sinistra; voto contrario è stato espresso dall’opposizione di
Centro Destra mentre si sono astenuti i consiglieri di Rifondazione Comunista.


Il Bilancio, che ha un valore di circa 24 milioni e mezzo di euro tra spese correnti e
spese per investimenti, è stato presentato dall’Assessore Alessandro Fracassi che ha
evidenziato le difficoltà incontrate nella redazione del fondamentale strumento e
derivanti essenzialmente dall’ulteriore, pesante “taglio” dei trasferimenti statali; sono
infatti ben 266.000 gli Euro in meno rispetto all’anno precedente. Ciononostante vengono
confermati tutti i servizi senza aumentare la pressione fiscale sui cittadini. “A
differenza di quanto afferma il Centro Destra, peraltro largamente assente alla seduta
consiliare – dichiara l’Assessore Fracassi – la nostra autonomia finanziaria è salita ad
oltre l’85% così come è anche aumentata la quota di investimento pro-capite. L’ICI (che
si colloca ad un livello medio nell’ambito della provincia) è rimasta invariata così come
la TARSU e non ci sono aumenti né sul costo dei servizi a domanda individuale né sulla
tariffazione per l’uso di impianti e spazi comunali”.


Nel 2004, ha annunciato Fracassi al Consiglio, tutti i nuovi servizi dovranno essere
coperti dalla compartecipazione o almeno avvicinarsi al 100% ed ha poi presentato il
Piano degli Investimenti di 10 milioni e 847 mila euro.


L’Amministrazione è impegnata non solo sul fronte degli investimenti in opere pubbliche
ma anche nelle attività a sostegno della cultura, nella promozione turistica e nella
valorizzazione dei prodotti tipici.


Secondo Fracassi, che ha annunciato l’istituzione nel Bilancio di un inedito “Fondo
Sociale” destinato al sostegno di nuove aree di disagio e difficoltà, la politica sociale
ed economica attuata negli ultimi anni dal Governo allontana lo Stato dai cittadini
mentre, contemporaneamente, proprio i Comuni sono chiamati a dare risposte sempre più
urgenti. L’altra “scommessa” è far partecipare il mondo imprenditoriale alla vita della
città: il Comune non può più essere l’unico interlocutore.


“Oggi – ha concluso Fracassi – bravo Amministratore non è chi crea infrastrutture ma chi
riesce a mantenere l’equilibrio tra le necessità e le risorse; d’altra parte a
Montepulciano non c’è carenza di strutture, nemmeno sportive, come dimostra la
candidatura del Comune ad ospitare i campionati europei di Penthalon 2005”.


Il Piano degli Investimenti è stato illustrato in dettaglio dall’Assessore Luciano Garosi
che ha anche indicato quali fonti di finanziamento il ricorso al credito per circa 2
milioni e mezzo di euro oltre ad un forte impegno di oneri di urbanizzazione ed una cifra
rilevante derivante da finanziamenti esterni all’ente quali Fondazione Monte dei Paschi,
fondi DOCUP ed altri. Garosi ha anche tracciato un bilancio dei suoi 9 anni di mandato ai
Lavori Pubblici. Sono poi intervenuti il consigliere Belloni, del gruppo Forza Italia –
CCD, che ha criticato l’abitudine a “lamentarsi” dei tagli statali ed ha sottolineato sia
la mancanza di capacità progettuale dell’Amministrazione sia le scelte che non
risponderebbero alle effettive necessita del territorio, ed il capogruppo di Rifondazione
Lucia Balducci che ha stigmatizzato la suddivisione non equa delle risorse tra il
Capoluogo e le altre frazioni ed il calo i fondi destinati al sociale.


Il capogruppo del Centro Sinistra Lucia Musso ha rilevato come non siano solo i “tagli”
dei trasferimenti statali a penalizzare i Comuni ma tutta una serie di scelte del Governo
che sottraggono autonomia agli Enti Locali ed ha fatto rilevare come molti investimenti
abbiano un doppio valore, sia funzionale sia sociale.


Dopo l’intervento del cons. Batignani, il Sindaco ha richiamato alla massima attenzione
nella gestione del Bilancio che, vista la situazione, richiede un monitoraggio pressoché
giornaliero, ma ha anche affermato che quello che viene consegnato alla prossima
amministrazione è un Comune sano con una bilancio corretto, equilibrato e realistico.


Al momento del voto Rifondazione Comunista si è astenuta mentre il centro destra ha
votato contro.
Subito dopo è stata inserita nell’ordine dei lavori una mozione sul tema dei servizi
pubblici e della sanità presentata da Rifondazione Comunista e che al momento del voto ha
ottenuto il voto favorevole anche del gruppo di maggioranza.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523