NOBILE DI MONTEPULCIANO: UN VINO CHE UNISCE UNA TERRA INTERA

Nel corso dell’edizione 2013 dell’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano è stato presentato il progetto “Paesaggi del benessere”, curato da Stefano Soglia per conto dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese. Come hanno spiegato i promotori, la soppressione della Aziende di Promozione Turistica (APT) ha comportato una delle conseguenze più temute (ma purtroppo prevedibili) e cioè la brusca e totale cessazione delle attività coordinate di promozione dei territori e lo spostamento delle risorse verso azioni che hanno come protagonisti solo i soggetti più importanti (città, capoluoghi di provincia etc.).

Nel corso dell’edizione 2013 dell’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano è stato presentato il progetto “Paesaggi del benessere”, curato da Stefano Soglia per conto dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese. Come hanno spiegato i promotori, la soppressione della Aziende di Promozione Turistica (APT) ha comportato una delle conseguenze più temute (ma purtroppo prevedibili) e cioè la brusca e totale cessazione delle attività coordinate di promozione dei territori e lo spostamento delle risorse verso azioni che hanno come protagonisti solo i soggetti più importanti (città, capoluoghi di provincia etc.).

 

Le aree decentrate hanno preso atto di questa realtà e rispondono con azioni di soggetti che rappresentano territori più vasti come l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese  che comprende Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda. Il progetto “Paesaggi del benessere” punta l’attenzione verso la natura e l’ambiente e consentirà di realizzare, come è meglio spiegato più avanti, una rete di aree di sosta in luoghi panoramici o di particolare suggestione diffusi sul territorio.

 

Ne scaturirà una serie di infrastrutture che le associazioni locali, le Pro Loco, i Consorzi di promozione turistica e tutti gli altri soggetti operanti in questo campo potranno utilizzare per le proprie offerte, per gli itinerari etc. Inoltre l’anello già ipotizzato “correrà” per un tratto lungo il confine con l’area Val d’Orcia – Amiata e rappresenterà dunque il collegamento con quest’altra, importantissima, fetta del sud Senese rendendo l’azione ancora più efficace. Il punto di partenza è stata la condivisa valutazione da parte di operatori privati ed enti locali della Val d’Orcia e Valdichiana che il paesaggio della parte meridionale del senese costituisce un patrimonio immateriale a valenza globale e che può essere ulteriormente valorizzato anche ai fini turistici grazie ad un’azione di sistema.

 

È nato perciò il progetto di marketing turistico-territoriale denominato Paesaggi del benessere, che riguarda questi territori toscani celebri nel mondo per la loro bellezza e caratterizzati dalle molteplici accezioni che il benessere può assumere (dalla qualità della vita al wellness delle terme, dall’eccellenza dei vini a strade bianche rese celebri dal cinema o dalla pubblicità, ecc.).

 

Il sistema d’offerta si baserà su tre ambiti principali:

-          i singoli paesaggi, che saranno segnalati e attrezzati “a impatto zero”, perché diventino vere mete turistiche, esaltando quel che già adesso avviene in maniera spontanea, grazie all’uso in primis di nuove tecnologie e social networks;

-          il grand tour dei paesaggi, un anello di circa 200 km. con relative varianti, che collegherà i paesaggi più significativi e prevedrà la valorizzazione in particolare delle strade bianche, nonché la realizzazione di una “segnaletica slow” per le strade paesaggisticamente più rilevanti;

-          eventi di sistema (dal cicloturismo a laboratori e workshop, ad es.), che avranno come. tema portante i paesaggi del territorio.

 

La realizzazione del progetto esecutivo è stata affidata al Dott. Stefano Soglia (esperto di marketing, già marketing manager anche del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano) e riguarderà il cuore del territorio della Val d’Orcia e della Valdichiana. Sarà concepito come uno strumento per far sistema e grazie alla complementarietà delle eccellenze che ne fanno parte al fine di rafforzare l’attrattività turistica di questa zona della Toscana senese.

 

Come fase di start-up del progetto, l’Union dei Comuni della Valdichiana procederà alla richiesta di finanziamenti al Ministero dello Sviluppo Economico, per poi integrare il sistema d’offerta nel corso dei prossimi anni così da completarlo, rafforzarlo e sostenere l’auspicato apprezzamento che i mercati turistici (e non solo) vorranno tributare a questo progetto d’area.

 

Le ricadute turistiche ed economiche non mancheranno a patto che:

-          vengano adottati appieno le azioni di marketing e comunicazione previsti dal progetto e finalizzati a “far parlare, vivere e interagire” il viaggiatore-spettatore con i paesaggi;

-          vi saranno operatori turistici (in primis dell’intermediazione e dell’ospitalità in ambito locale) che riusciranno a veicolare come “prodotto turistico” questa risorsa integrata.

 

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523