Infiorata per il Copus Domini da una risposta alla crisi

Anche questÂ’anno il Gruppo Scout Montepulciano 1 ha curato la realizzazione della grande infiorata che, in occasione del Corpus Domini, occupa tradizionalmente il piazzale antistante la Chiesa di S.Agnese.

Anche quest’anno il Gruppo Scout Montepulciano 1 ha curato la realizzazione della grande infiorata che, in occasione del Corpus Domini, occupa tradizionalmente il piazzale antistante la Chiesa di S.Agnese.

Il titolo attribuito alla spettacolare composizione è stato “Oggi” e, proprio in linea con l’attualità, gli Scout poliziani hanno deciso di esprimere, attraverso il proprio lavoro, una particolare sensibilità ai temi dei consumi e dell’ambiente.

Così, con una scelta coraggiosa e che ha richiesto un impegno manuale decisamente superiore, sono stati banditi tutti i componenti di consumo e, mentre la somma necessaria per il loro acquisto è stata accantonata per essere poi destinata ad iniziative di solidarietà, ormai da mesi è iniziata una raccolta di oggetti “di scarto” destinati a sostituire i più pregiati colori con cui veniva decorata la segatura, che era l’ingrediente di base della composizione.

Il risultato, una sorta di affresco di grande impatto visivo di oltre venti metri di lunghezza e quasi dieci di larghezza, è stato sorprendente ed ha rivelato l’eccezionale validità del progetto, curato da Giuliana Parrini, dimostrando che anche con i tappi di plastica, i fogli di giornale e le buste della spesa si può realizzare un prodotto artistico.

“Vogliamo continuare a chiamarla infiorata, con lo stesso appellativo che gli è stato attribuito oltre vent’anni fa – spiegano gli Scout di Montepulciano – anche se di fiori non ce ne sono mai stati, in quanto è sempre stata realizzata con segatura colorata. Volevamo dare un segnale rispetto alla crisi che viviamo quotidianamente ma eravamo consapevoli che, se avessimo rinunciato, avremmo innescato un meccanismo di sfiducia che avrebbe forse decretato la fine definitiva di un’iniziativa che comunque è stato un piccolo fiore all’occhiello non solo della Parrocchia di S.Agnese ma per la Chiesa e per il Comune.

“Carta di giornale, carta dei sacchetti per la spesa, shopper di materiale biodegradabile sempre per la spesa, lattine di fagioli e pomodori, bottiglie di plastica, giornalini, tappini di plastica, lumini della chiesa, fondi di caffè, addirittura pici rimasti in qualche magazzino e ormai scaduti da tempo: tutto il materiale ci è stato fornito da persone di buona volontà che ci hanno aiutato a realizzare la nostra opera”.

Al termine della celebrazione del Corpus Domini, officiata dal Vescovo, Mons. Cetoloni,  l’infiorata è stata smontata e ciascun componente é stato destinato al migliori utilizzo: i tappi  contribuiranno allo scambio con  materiale sanitario di aiuto ai disabili, i fondi di caffè saranno utilizzati per concimare le piante, i pici (che tanta curiosità hanno suscitato tra i visitatori) saranno utilizzati come mangime negli allevamenti ed il materiale rimanente è stato differenziato in base alla sua natura e smaltito secondo le regole della raccolta differenziata.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523