Giornata mondiale donazione sangue a Nottola

Sabato 22 giugno, giornata mondiale della donazione del sangue a NottolaAderisce anche la Giunta Comunale di Montepulciano

Sabato 22 giugno, giornata mondiale della donazione del sangue a NottolaAderisce anche la Giunta Comunale di MontepulcianoAnche l’Amministrazione Comunale di Montepulciano aderisce alla giornata mondiale della donazione del sangue che, agli Ospedali Riuniti della Valdichiana, vivrà la sua giornata più importante sabato 22 giugno.E, raccogliendo l’invito della direzione del presidio ospedaliero e la sollecitazione pervenuta dall’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia, nella prossima settimana alcuni componenti della Giunta di Montepulciano doneranno il sangue compiendo un gesto di altruismo di grande valore sia dal punto di vista sanitario sia sociale.In provincia di Siena l’ospedale di Nottola (insieme a quello di Campostaggia) si è schierato in prima linea nelle iniziative per diffondere e incrementare la cultura della donazione volontaria.Sabato 22 giugno, la Sezione Trasfusionale della Val di Chiana aprirà le porte ai volontari donatori in mattinata (8.00-13.30) e nel pomeriggio (14.30-16.30), restando a disposizione anche di chi desidera conoscere meglio questo atto tanto semplice quanto importante. Per informazioni è possibile contattare il numero 0578 713261, Sezione Trasfusionale di Nottola, dalle 12 alle 14.Nel 2012 le donazioni di sangue intero in Val di Chiana sono state 4.830 in Val di Chiana e 793 quelle di plasma da aferesi. Sia la sezione trasfusionale della Val d’Elsa sia quella di Nottola hanno usufruito del contributo fondamentale delle Associazioni dei donatori raggiungendo così pienamente gli obiettivi fissati dalla Regione Toscana."Incrementare la donazione di plasma", affermano Elena Consolmagno e Franca Mancuso, Responsabili delle Sezioni Trasfusionali degli stabilimenti ospedalieri di Campostaggia e di Nottola, "è una priorità per raggiungere la piena autosufficienza, secondo gli obiettivi fissati dalla Regione Toscana. Donare plasma è inoltre un atto che può essere compiuto, per più volte all’anno, anche da chi ha valori di emoglobina bassi". "Infatti" spiegano Mancuso e Consolmagno "del sangue donato viene trattenuta solo la parte liquida, il plasma appunto, mentre i globuli rossi vengono ‘restituiti’ allo stesso donatore immettendoli nuovamente in circolo".

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523