Sabato 29 giugno si celebra la Liberazione del '44

29 giugno 1944 – 29 giugno 2013, 69° Anniversario
Sabato la celebrazione della Liberazione di Montepulciano
Una lapide in memoria di Elio Bernabei, vittima delle Fosse Ardeatine

Sabato 29 giugno Montepulciano celebra l’anniversario della Liberazione, avvenuta 69 anni prima, il 29 giugno 1944.In quella data le truppe alleate vinsero la resistenza dei tedeschi e, dopo un’ulteriore giornata di duri scontri, aprirono la strada verso Arezzo. Come riferiscono le ricostruzioni storiche, i primi reparti, provenienti da Pienza e da Chianciano, giunsero ai piedi della collina all’alba del 29 giugno ma le avanguardie inglesi riuscirono ad entrare in città solo attorno alle 4 di pomeriggio.La ricorrenza sarà ricordata con una manifestazione organizzata dal Comune e dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI).Un corteo, con il gonfalone del Comune ed i labari delle Associazioni, partirà alle 10.00 da Piazza Grande, accompagnato dalla Banda dell’Istituto di Musica, e farà tappa al Borgo Buio, per rendere omaggio al sacrificio del giovane partigiano siciliano Giuseppe Marino, impiccato dai tedeschi il 23 giugno ’44, e poi al Giardino di Poggiofanti dove, davanti al Monumento ai partigiani, il Sindaco Andrea Rossi terrà il suo intervento.La manifestazione si concluderà a poche decine di metri di distanza, all’intersezione tra Piazza S.Agnese e Via Bernabei, dove sarà scoperta una lapide che ricorda uno dei martiri poliziani della Resistenza, appunto Elio Bernabei. Nato a Montepulciano il 29 ottobre 1907, ingegnere, Ispettore capo delle Ferrovie dello Stato, Bernabei era stato sotto il fascismo un militante del Partito d'Azione. Come si legge nella biografia dell’ANPI, durante l'occupazione nazista fu attivo nella Resistenza romana e divenne comandante della Prima Zona, organizzando azioni di sabotaggio, squadre armate e diffusione di stampa clandestina.Catturato dalla famigerata banda Koch, fu rinchiuso nella "Villa Triste" di via Romagna dove fu a lungo torturato. I fascisti lo rinchiusero poi nel carcere di Regina Coeli, dove i tedeschi lo prelevarono quando decisero di portare a compimento la strage delle Fosse Ardeatine. Lì Bernabei fu trucidato, il 24 marzo 1944, insieme con altri 334 ostaggi.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523