IL NUOVO FILIPPO TIMI A MONTEPULCIANO - Domenica 13 Aprile 2014 - Teatro Poliziano

Al Teatro Poliziano, arriva “Skianto” in anteprima
Domenica 13 aprile 2014, ore 21.15, il nuovo spettacolo in esclusiva per la Toscana
Il personaggio di culto della scena italiana suggella la stagione poliziana
Il testo affronta il tema della disabilità con un linguaggio attuale e spontaneo

IL NUOVO FILIPPO TIMI A MONTEPULCIANO - Domenica 13 Aprile 2014 - Teatro Poliziano

Il Teatro Poliziano suggella una stagione significativa con il nuovissimo spettacolo di Filippo Timi, attore, regista, autore e personaggio di culto nell'attuale scena italiana. Domenica 13 aprile arriva "Skianto", una produzione allestita quest'anno solo per poche e selezionate anteprime, tra cui si distingue quella di Montepulciano.


Ancora una volta si registra il tutto esaurito al Poliziano: dopo le apprezzate esibizioni di artisti quali Sergio Rubini, Michele Placido, Natalino Balasso, Alessandro Haber e Maria Paiato, l’epilogo del cartellone invernale è affidato al carisma e al talento di Filippo Timi, volto sempre più celebre del teatro, del cinema e della tv.


Stavolta l’artista quarantenne si cimenta con un testo scritto di suo pugno in dialetto umbro; s’intitola "Skianto" questa favola amara, concepita con un linguaggio che si muove tra il lirico e il drammatico. Inizia con “C’era una volta”, come una fiaba, per poi sfiorare i tratti della tragedia perché il protagonista del racconto è un bambino diversamente abile che non corrisponde, certo, alla creatura immaginata dai genitori al momento del concepimento, bensì ad un bambino con la “scatola cranica sigillata”, chiuso con i pattini in piedi nel suo spazio, rappresentato scenicamente nella palestra di una scuola elementare.


La disabilità diventa oggetto di rappresentazione, perché porta in scena tutti i desideri impossibili del protagonista: fare il ballerino o il cantante, amare un pattinatore, sognare una vita che non sia una prigione, vivere in maniera normale con gli altri, come accade quando si ritrova col nonno che ritiene un eroe, specie quando gli racconta le sue avventure, arricchite di comicità e paradossi, con le prostitute del paese. Come tutti i sognatori, il ragazzo dovrà scontarsi con la realtà, ovvero col suo corpo murato in una cameretta dentro la quale scopre quanto la vita sia truccata. Con questo nuovo lavoro Timi torna alle sue forme originali, quelle del monologo “La vita bestia” (2005), riduzione teatrale di “Tuttalpiù muoio”, caso editoriale pubblicato da Fandango (2006) con la regia di Barberio Corsetti, che gli dette tanta risonanza.


“Skianto” è un’opera decisamente attuale, sia per la tematica trattata, sia per il linguaggio che la caratterizza. Solo, sul palcoscenico, Timi è accompagnato dalla voce e dalla chitarra del giovane Andrea Di Donna che si esibisce in due cover e in due brani originali.



I
nfo: 0578 7570070578 757007  | info@fondazionecantiere.it | Teatro Poliziano, Via del Teatro, 4
Botteghino: intero 18 euro, ridotto 14 euro


ALESSIO BIANCUCCI


 


 


5 per MILLE
SCEGLI LA CULTURA
SOSTIENI Fondazione Cantiere e Istituto di Musica Henze
Codice fiscale 90018060526




ALESSIO BIANCUCCI

Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte
Comunicazione e ufficio stampa


Ph. +39 (0) 578 757007
Mob. +39 3478269841
Skype: alessiobiancucci
www.fondazionecantiere.it


ufficio.stampa@fondazionecantiere.it


 


 


Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523