Piano strutturale

Il Consiglio Comunale di Montepulciano approva il progetto Preliminare di Piano Strutturale. Prosegue lÂ’iter verso il nuovo Piano Regolatore Generale.

Nell’ultima seduta prima della pausa pre-elettorale delle attività amministrative, il
Consiglio Comunale di Montepulciano ha approvato il Progetto Preliminare del Piano
Strutturale ovvero la prima parte del nuovo Piano Regolatore Generale.


Al termine di una seduta pressoché monografica (e protrattasi fino a tarda notte) hanno
votato a favore del Progetto il gruppo di maggioranza Centro Sinistra per Montepulciano e
l’opposizione di Forza Italia – C.C.D.; si è invece astenuta Rifondazione Comunista.


Il progetto è stato esposto al Consiglio dall’architetto Roberto Vezzosi in
rappresentanza del gruppo dei tecnici esterni incaricati, che comprende anche l’arch.
Fabrizio Mezzedimi e l’arch. Paolo Corsi, che ho redatto in collaborazione con l’Ufficio
Urbanistica del Comune, coordinatore arch. Massimo Bertone.


Nato da un’intensa attività di consultazione che ha visto coinvolti enti, istituzioni,
associazioni libere e di categoria, partiti politici, sindacati, comitati di
partecipazione e singoli cittadini, che sono stati invitati a fornire il proprio
contributo di idee e proposte, il Progetto di Piano Strutturale raccoglie sia tutto il
quadro delle conoscenze relative alle caratteristiche ambientali, geologiche e funzionali
del territorio sia l’insieme delle strategie ed indirizzi per il suo governo.


Nel presentare il progetto l’Assessore all’Urbanista Andrea Rossi ha riepilogato i
passaggi fin qui compiuti, partendo dall’approvazione della Relazione Programmatica di
Avvio di procedimento, avvenuta nel luglio del 2003. “E’ stato un lavoro molto complesso
ed impegnativo – ha affermato Rossi - perché l’Amministrazione ha voluto coinvolgere
l’intera comunità nella stesura del Piano; era necessario partire dalla conoscenza delle
difficoltà per capire quali sono le aspettative delle varie componenti sociali. Il
progetto – a monte del quale ci sono circa 70 incontri e riunioni – è molto importante –
ha sottolineato l’Assessore - perché consente di disegnare le linee strategiche di
governo del territorio che saranno portate in discussione nella Conferenza dei Servizi
che vedrà allo stesso tavolo anche la Regione Toscana e la Provincia di Siena”.


Tutte le forze politiche, praticamente senza distinzioni, hanno espresso il proprio
giudizio positivo sul Progetto di Piano, lodando la capacità del gruppo di lavoro di
produrre un quadro conoscitivo preciso, capace di recepire e sintetizzare idee,
indirizzi, proposte. L’indagine fatta sul territorio e sulle sue linee di sviluppo è
stata definita utile ed interessante perché l’analisi ha prima riguardato singoli settori
e poi è confluita in un quadro generale. Nozioni e conoscenze che fanno parte del
patrimonio di tutti ma non in maniera coordinata oggi sono chiare e precise.


L’Amministrazione Comunale, per voce del Sindaco Piero Di Betto e del Vice Sindaco
Luciano Garosi, rilevato il clima costruttivo che si è creato tra tutte le forze
politiche attorno al Piano Strutturale, ha sottolineato l’importanza di studi sui grandi
immobili (come l’ex-Ospedale), sulla viabilità, sui flussi turistici auspicando
interventi non forti, rispettosi del territorio.


“Si lavora oggi per il futuro – ha dichiarato Di Betto – offrendo un buono strumento alla
futura Amministrazione”.


Al momento del voto Rifondazione Comunista ha annunciato la propria astensione
motivandola con la necessità di verificare se gli orientamenti espressi dal Progetto
saranno confermati con l’approvazione definitiva del Piano Strutturale.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523