Sabato la consegna dei premi nazionali per la sanita 'Nottola - Mario Luzi'

Per la sesta volta sarà il Teatro Poliziano di Montepulciano ad ospitare la cerimonia di chiusura del Premio nazionale “Nottola – Mario Luzi” dedicato alla lotta al “Dolore non necessario” ed istituito da Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato e dalla Regione Toscana.

Sabato la consegna dei premi nazionali per la sanita 'Nottola - Mario Luzi'

 





Il premio, che ha assunto cadenza biennale e che gode dell’Alto patronato della Presidenza della Repubblica, è riservato ad operatori della sanità che si siano distinti per ricerche e pratiche rivolte alla riduzione o alla eliminazione del dolore.  


“Il dolore è il sintomo più comune della malattia. E’ un campanello di allarme importante che segnala il rischio di perdita dell’integrità psicofisica” spiega il Presidente del premio Prof. Domenico Gioffrè, Direttore del centro regionale toscano contro il dolore inutile del Tribunale dei diritti del malato. “Ma il dolore non necessario è tale quando perde la sua funzione di “sentinella” e diventa esso stesso “malattia” da curare, causa di sofferenze inutili e umilianti”. 


La doppia intitolazione della manifestazione ricorda il letterato Mario Luzi, che proprio alla lotta al dolore inutile dedicò una parte del proprio impegno civile, e l’Ospedale situato nel territorio di Montepulciano nel quale lo stesso Luzi fu ricoverato, ricordando la propria esperienza con una lucida e struggente composizione poetica. L’edizione 2015 del premio assume un carattere speciale in quanto si svolge a dieci anni dalla scomparsa di Mario Luzi.


Alla cerimonia di premiazione, che avrà inizio alle 9.00 e che sarà inframezzata da brani musicali e letture poetiche, è annunciata la presenza di rappresentanti della Regione Toscana e del Comune di Montepulciano, che patrocina l’iniziativa.


Intanto la giuria, composta da massimi esperti di medicina e di terapia del dolore, ha comunicato l’esito del proprio lavoro.


Per la sezione riservata ai progetti presentati da operatori sanitari il premio è stato assegnato ex-equo al Prof. Franco Marinangeli, responsabile dell’Hospice de L’Aquila, e alla Dott.ssa Siglinde Rottenstainer, Infermiera dell’Unità di Cure Palliative di Bolzano.


A tre progetti presentati dal Dott. A. Messeri e dalla Dott.ssa G. Rizzo, dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze, sono state conferite altrettante menzioni speciali.


Ulteriore menzione speciale è stata assegnata al Dott. A. Allione dell’Ospedale di Cuneo, per un protocollo di trattamento precoce del dolore al momento dell’arrivo in Pronto soccorso.


Per la sezione miglior lavoro di ricerca pubblicato, in questo caso sulla prestigiosa rivista scientifica “Pain”, riservato a giovani ricercatori, il massimo riconoscimento è andato alla Dott.ssa Nadia Bolognini dell’Università La Bicocca di Milano.


Per la sezione dedicata ad una personalità che si sia distinta per la sua dedizione nella lotta contro “Il dolore non necessario” il premio è stato assegnato al Prof. Alessandro Fabrizio Sabato, già Direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza, Medicina Critica, Medicina del Dolore e delle Scienze Anestesiologiche, presso il Policlinico di Tor Vergata in Roma.


Maggiori dettagli sui progetti premiati sul sito www.cittadinanzattivatoscana.it.


 


                                                                                                                      Ufficio Stampa


8 settembre 2015




Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523