Saint Nicolas, il patrono dei fanciulli, al Cantiere d

Sabato 31 luglio alle 18.00 nella Chiesa di S. Agostino i giovani dell’Istituto di Musica, in collaborazione con due licei di Roma e di Arezzo, propongono la contemporanea Cantata di Britten, mentre alle 21.00 Approximate Sonata, una coreografia “storica” di Forsythe insieme a due prime assolute di Jacopo Godani

E il primo concerto del Cantiere di Montepulciano, ed anche uno degli eventi
maggiormente attesi, visto che vedr esibirsi i giovani talenti dellIstituto di Musica
di Montepulciano, insieme alla Corale Poliziana. Con lesecuzione della cantata Saint
Nicolas di Benjamin Britten, diretta dal maestro Luciano Garosi, per tenore, coro e
orchestra, questo pomeriggio (sabato) alle 18.00 nella Chiesa di SantAgostino si
rinnover lo speciale connubio cantieristico tra gli allievi dellIstituto musicale
poliziano e gli archi della Scuola popolare di musica di Testaccio di Roma e del Liceo
musicale F.Petrarca di Arezzo, il tutto sotto legida della Fondazione e del Gruppo
Monte dei Paschi di Siena.


Ne parliamo con il direttore Luciano Garosi, la persona che maggiormente viene
identificata dai poliziani con lamato Istituto di Musica di Montepulciano.



E stata davvero una sfida affrontare questa partitura di musica contemporanea afferma
Garosi, direttore dal 1987 non rientra nel nostro solito repertorio, e questo
inizialmente ha suscitato qualche perplessit. A tal proposito ho chiesto ai coristi di
attendere almeno un mese prima di esprimere un giudizio, e con il tempo si sono
dichiarati davvero entusiasti. Lo stesso tipo di atteggiamento lo hanno avuto gli allievi
delle classi pi giovani di violino, che hanno inizialmente tentato una ribellione,
quando poi il pezzo stato assemblato e ascoltato nella sua interezza, hanno ceduto alla
sua bellezza indiscutibile.



A differenza dellanno passato continua Garosi - quando abbiamo dovuto lavorare
sullopera e sui movimenti in scena, con dilettanti che dopo unintera giornata di lavoro
ne iniziavano unaltra di prove davvero stancante, questanno, per il concerto, il tempo
richiesto per la preparazione stato sicuramente inferiore, ma di contro si avuta
maggiore difficolt nella preparazione musicale, direi quindi che il Saint Nicolas alla
fine, stato limpegno giusto al momento giusto.



Ma il concerto di questo pomeriggio riserva davvero molte sorprese, a cantare non saranno
solo la Corale Poliziana e il Coro delle Voci Bianche, composto da bambini dagli otto ai
dodici anni di et, ma prevede eccezionalmente in due distinti momenti anche la
partecipazione canora del pubblico presente. Infatti, nel 1948, scrivendo la cantata
Saint Nicolas per il centenario del Lancing College, nel Sussex - di cui Saint Nicolas
il patrono - Britten la pens per musicisti non professionisti, in straordinaria
conformit con gli intendimenti del fondatore del Cantiere, Hans Werner Henze.


A questo proposito, con lautorizzazione del Vescovo, abbiamo contattato i cori delle
molte parrocchie poliziane, vista la religiosit del pezzo che eseguiremo, e gioved sera
abbiamo fatto la prima prova con tutti gli intervenuti, questo per non impedir a chi
volesse cantare al momento di farlo, visto che una mezzora prima dellinizio del
concerto insegneremo le semplicissime parole che al mio cenno potranno essere intonate da
tutti insieme.



Il programma della seconda giornata del Cantiere dArte di Montepulciano prevede un altro
evento attesissimo. Alle 21.30 in Piazza Grande Jacopo Godani presenter due coreografie
in prima assoluta in una serata dal titolo From here on nel corso della quale verr
riproposta anche una coreografia di William Forsythe. Il Cantiere prosegue cos la
storica collaborazione con Forsythe ospitando il lavoro di un suo allievo italiano che
oggi richiesto dalle migliori compagnie del mondo e che debutter alla Scala nella
stagione 2004 - 2005. La serata avr 200 ospiti donore, altrettanti clienti di Eta 3, la
societ che commercializza il gas metano nella Val di Chiana senese e che per il terzo
anno consecutivo conferma il proprio sostegno al Cantiere dArte coinvolgendo le famiglie
della zona.


I ballerini vengono dalle migliori compagnie europee, dal Nederlands Dans Theater,
dall'Ater, dal Royal Danish Ballett, da Montecarlo ed hanno una formazione sia classica
sia contemporanea. E' un gruppo nuovo, pensato per questo progetto mettendo insieme
artisti con cui Godani ha lavorato nel corso degli anni.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523