L'istituto di musica inizia il nuovo anno scolastico

Inizia il nuovo anno scolastico anche per l’Istituto di Musica di Montepulciano nel segno dello sviluppo e della piena attività.

Inizia il nuovo anno scolastico anche per l’Istituto di Musica di Montepulciano nel segno
dello sviluppo e della piena attività. Nata nel ‘700 e “rivitalizzata” alla fine degli
anni ’70 dal Maestro Hans Werner Henze, ideatore del Cantiere Internazionale d’Arte,
l’antica istituzione ha appena visto insediarsi il nuovo Consiglio d’Amministrazione,
nominato dal Sindaco con Elena Contucci alla Presidenza, ed è da qualche mese entrata
nella sfera di competenza dell’Assessorato all’Istruzione, il che sottolinea il suo
delicato ruolo formativo.


“Non si tratta solo di un momento particolarmente felice – afferma Luciano Garosi,
Direttore dell’Istituto - è invece una crescita costante, permanente, che ormai è
confermata da più anni”.

I numeri parlano chiaro: “Gli insegnanti sono ben ventotto, con vario impegno
giornaliero – spiega Garosi - e quasi 300 sono gli allievi che frequentano i soli corsi
individuali di strumento. A questi si aggiungono i vari gruppi vocali e strumentali con
interessi specifici, che è difficile quantificare esattamente; in tutto sono comunque
circa 400 le unità che gravitano intorno all’Istituto. In più, va considerato l’impegno
su tutto il territorio comunale nelle scuole, insieme all’Arteatrogruppo, che coinvolge
ben 540 bambini delle materne ed elementari”.


“Si tratta di un gran numero di ragazzi che partecipano, quindi, all’attività
dell’Istituto – puntualizza il Maestro - pur non frequentandone direttamente le stanze,
bensì le aule che il Comune ha messo a disposizione all’interno dello stabile della
Scuola Elementare di Montepulciano”.

“Siamo arrivati al punto – conclude Garosi – di non poter accettare tutte le richieste di
iscrizione e le liste d’attesa cominciano ad essere affollate”.


“Siamo molto soddisfatti per il notevole lavoro svolto dal nostro Istituto di Musica”
afferma Roberto Tofanini, Assessore all’Istruzione. “I progetti musicali e in particolare
la propedeutica che viene svolta all’interno delle scuole sono elementi importantissimi.
Voglio sottolineare la volontà, nell’ambito dell’autonomia scolastica, dell’inserimento
nel P.O.F. dell’insegnamento della musica in forma curriculare stabile. Questo
rappresenta un investimento per il futuro dei nostri ragazzi, perché dovrebbe essere
parte integrante nella loro formazione”.

La crescita dell’Istituto di Musica di Montepulciano è sicuramente legata anche agli
importanti progetti realizzati negli ultimi anni che ne hanno amplificata la notorietà.


Nel 2003, nell’ambito del Cantiere d’Arte, la prima rappresentazione mondiale di un’opera
scritta da Detlev Glanert, “Enigma”, che ha già superato le 50 repliche in un anno in
tutta Europa; questa estate, sempre nel Cantiere, la prima italiana del “St.Nicolas” di
Britten che sarà ripetuta il 18 e 19 dicembre al Vicariato di Roma; il progetto
del “Messiah” di Händel che ha visto l’Istituto protagonista a Roma, Rieti e
Montepulciano con la Scuola del Testaccio ed il Coro Orpheus. Infine la tournée nel
bellunese, nella quale sono stati realizzati, solo con le forze dell’Istituto, concerti
di Mozart e Vivaldi per coro e orchestra che solamente qualche anno fa sarebbe stato
impossibile anche pensare.


“L’obiettivo finale – conclude l’Assessore Tofanini - è creazione di una “Orchestra
Città di Montepulciano”, che trovi una sua base innanzi tutto nei docenti e negli allievi
della Scuola ed in soggetti esterni che potranno arricchirne l’esperienza. Un sogno, per
ora, ma Montepulciano e il suo Istituto di Musica sono abituati ad essere
all’avanguardia”.


Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523