Francesco Crociani: Appunti per un collezionista

Dal 22 gennaio al 15 giugno presso il museo civico di Montepulciano propone la mostra \"Francesco Crociani: appunti per un collezionista\" per tutti coloro che intendono approfondire il tema del collezionismo sette-ottocentesco nel Senese.

Il museo poliziano conserva, quasi intatta, la quadreria ottocentesca donata al locale Comune dal primicerio della Cattedrale Francesco Crociani nel 1861, una raccolta che ricorda il gusto di quella chigiana. Il museo di Montepulciano si propone come un "itinerario nel territorio" per tutti coloro che intendono approfondire il tema del collezionismo sette-ottocentesco nel Senese; un apposito percorso, approntato per la circostanza, farÓ infatti comprendere al visitatore, con estrema semplicitÓ, le caratteristiche e il gusto della quadreria messa insieme dal Crociani, la quale contava ben 188 dipinti, oggi esposti quasi tutti nella pinacoteca poliziana, in un ambiente che richiama alla mente una seicentesca "galleria". Nell'attuale allestimento, inaugurato da qualche anno, i dipinti sono infatti ordinati per temi: la pittura di storia e di figura sacra e profana, i ritratti,i paesaggi, le scene di genere e le nature morte. Tra i quadri si segnalano opere di artisti di scuola senese (Rutilio Manetti, Deifebo Burbarini), fiorentina (Giovanbattista Naldini, Santi di Tito, Giusto Suttermans, Pier Dandini), romana (Giovanni Antonio Galli detto lo Spadarino), emiliana (Prospero Fontana, Agostino Carracci, Cristoforo Munari) e fiamminga (Jan Miel, Abraham Bloemart). In questa occasione si Ŕ inoltre scelto di approfondire lo studio di tre dei pi¨ significativi dipinti appartenuti al Crociani, estrapolandoli dal consueto percorso museale; si tratta di una Sacra famiglia con San Giovannino di mano di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma (il pittore vercellese che si form˛ nella Milano di Leonardo, lavor˛ a Roma con Raffaello e fu maestro di punta della "maniera moderna" nella Siena della prima metÓ del Cinquecento), dell'Immacolata Concezione e Santi firmata e datata 1545 da Giovanni Antonio Lappoli (artista aretino che fu "amicissimo" del Rosso Fiorentino; la tavola rappresenta peraltro l'unica pala d'altare proveniente dalla collezione Crociani) e del Trionfo di Giuseppe riconosciuto nella circostanza alla mano di Alessandro Casolani (accanto a esso saranno pure esposti due disegni preparatori di mano dello stesso autore, che fu uno dei protagonisti della pittura senese della fine del Cinquecento). Il progetto prevede infine la pubblicazione di un quaderno storico-artistico della collana della Fondazione Musei Senesi, che avrÓ la funzione di catalogo dell'evento e nel quale sarÓ approfondita la conoscenza della vicenda biografica e collezionistica di Francesco Crociani. Tel. 0578/717300. Orario di apertura: 10.00/13.00 e 15.00/18.00

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523