Bit2005

La principale fiera turistica italiana ha festeggiato i suoi 25 anni. Le considerazioni di Giuliano Lenni presidente dell\'Associazione Albergatori

Con quasi 150 mila visitatori la Borsa Internazionale del Turismo stabilisce il nuovo
record di presenze nell’edizione numero 25, andata in scena dal 12 al 15 febbraio scorso.
Finalmente c’è stato il ritorno degli operatori professionali, che hanno sfiorato le 100
mila unità, oltre al ritrovato successo del “Buy Italy” che ha raccolto circa 500
operatori internazionali interessati al nostro paese. "Questi risultati celebrano nel
modo migliore i venticinque anni della Bit - ha commentato Adalberto Corsi,
amministratore delegato di Expo - Cts - in un'edizione ricca di iniziative, che ha
confermato il suo duplice ruolo di osservatorio e motore di sviluppo del settore del
turismo". Tre le iniziative organizzate per festeggiare le nozze d'argento della borsa
sul turismo: “Bit Green”, per approfondire le nuove tendenze del turismo enogastronomico
e rurale, “Bit for Job”, per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nel
campo turistico e commerciale e “Bit Incentive”, dedicato ad un settore, quello
congressuale, che finalmente mostra i primi segnali di ripresa. Il turismo si sa,
traballa ad ogni sussulto internazionale e deve essere salvaguardato nel migliore dei
modi e anche se la Bit è considerata dispersiva e datata, è pur sempre il punto di
riferimento per un settore che stenta a ritrovare il suo ruolo da protagonista nel
bilancio statale. La nostra nazione è reduce da un anno difficile per quanto riguarda il
sistema turismo il quale ha confermato di essere ancora in una fase di stagnazione. A
renderlo noto sono anche le rilevazioni sul movimento dei clienti negli esercizi
ricettivi e sui viaggi e le vacanze presentate dall'Istat nell'ambito della
manifestazione.


La Toscana si è offerta ai visitatori in tutti i suoi aspetti peculiari, mettendo in
evidenza la professionalità e la qualità delle strutture toscane in ogni campo, un
connubio ottimo per il rilancio di un turismo dinamico, incentrato sullo stile di vita di
una delle regioni più amate e desiderate al mondo, per la sua bellezza e il suo fascino
dirompente. Un’ attenzione particolare è stata riservata al progetto “Benvenute in
Toscana”, rivolto alle visitatrici che scelgono questa regione come meta delle loro
vacanze. “Benvenute in Toscana” rivolge la sua attenzione alle turiste che voglio
affrontare il viaggio da sole e contemporaneamente viene data evidenza all'impegno della
donna nel mondo dell'imprenditoria turistica. Montepulciano, come sempre, è risultata una
meta molto richiesta anche se agenti di viaggio e tour operators hanno rilevato una certa
difficoltà a reperire clientela diretta, lamentandosi di una sempre più invasiva presenza
di offerte via internet che di fatto ostacolano i normali processi commerciali. A tal
proposito una ricerca effettuata da Google, uno dei più importanti motori di ricerca di
internet, ha dimostrato che la rete informatica mondiale fornisce ormai un’ampia scelta
di opportunità per i navigatori sia per quanto riguarda le informazioni che le
prenotazioni anche se non sempre notizie e quotazioni sono attendibili.


In sostanza dalla fiera turistica più importante esce un quadro instabile riguardo al
sistema turistico italiano e sono molte le problematiche che dovranno essere risolte nei
prossimi anni affinché si possa guardare al futuro con un po’ di speranza, augurandoci
che la ripresa economica si riaffacci presto toglierci da questa negatività lasciando il
posto ad un rinnovato ottimismo.



di Giuliano Lenni Presidente dell'href='http://www.montepulcianohotels.it'>Associazione Albergatori di Montepulciano

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523