Approvato lo Statuto della Fondazione Cantiere

Nella seduta di lunedì 9 maggio, il Consiglio Comunale di Montepulciano ha approvato all’unanimità lo Statuto della Fondazione “Cantiere Internazionale d’Arte”, il nuovo soggetto destinato a gestire l’importante manifestazione culturale.

Nella seduta di luned 9 maggio, il Consiglio Comunale di Montepulciano ha approvato
allunanimit lo Statuto della Fondazione Cantiere Internazionale dArte, il nuovo
soggetto destinato a gestire limportante manifestazione culturale.


La Fondazione Cantiere vede la luce con due importanti soci fondatori; oltre al Comune di
Montepulciano, anche la Provincia di Siena ma, come ha anticipato lAssessore alla
Cultura Alberto Quinti, tra i partner successivi potrebbe gi verificarsi un
coinvolgimento della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Il passaggio successivo
prevede lapprovazione dello Statuto da parte del Consiglio Provinciale poi liter si
concluder con la sottoscrizione dellatto.


Il nuovo organismo avr un Consiglio di Indirizzo, in cui saranno rappresentate le realt
politiche, culturali e sociali del territorio, tra cui lIstituto di Musica, con tutte le
esperienze accumulate in 30 anni di collaborazione con il Cantiere, ed un Consiglio di
Gestione pi ristretto, incaricato di amministrare la Fondazione; gli altri organi sono
poi il Presidente ed il Collegio dei Revisori.


La Fondazione Cantiere avr una competenza prevalente sulla manifestazione ideata da Hans
Werner Henze ma far sentire la sua influenza sulle altre attivit culturali di
Montepulciano alle quali potr offrire anche un valido sostegno.


Nella stessa seduta il Consiglio Comunale ha anche approvato, e sempre allunanimit, la
bozza di un accordo di programma per la realizzazione di un impianto alimentato
a biomasse.


LAssessore allAmbiente Paolo Barcucci ha illustrato con largomento, facendo anzitutto
riferimento alla proposta formulata allAmministrazione circa un anno fa dalling.
Fernando Rossi di Montepulciano e che partiva proprio da una preoccupata riflessione
sulle conseguenze negative che luso di combustibili fossili (petrolio) ha
sullequilibrio ambientale.


Laccordo di programma il presupposto per laffidamento di un incarico che studier la
fattibilit dellimpianto. Le biomasse sono materiali di origine biologica utilizzabili
come combustibile; si parla di residui di potature e di lavorazione dei prodotti
agricoli, di scarti vegetali, di sanse etc. il cui impiego appare particolarmente
appropriato in unarea come quella di Montepulciano, a fortissima vocazione agricola.


Sfruttando le propriet combustibili delle biomasse, oltretutto non contaminate da
prodotti chimici, possibile ridurre limpiego dei combustibili fossili, soppiantandoli
progressivamente con fonti di energia rinnovabile. Le biomasse rispettano anche
lequilibrio dei gas presenti nellatmosfera perch lanidride carbonica che emettono
durante la combustione pari a quella che hanno assorbito nel proprio ciclo vitale e
dunque non sono causa di effetto serra.


Intorno alla proposta il Comune ha raccolto ampi consensi espressi dalle associazioni di
categoria degli agricoltori, dal Consorzio del Vino Nobile e da Legambiente mentre anche
il Ministero delle Attivit Produttive si dimostrato molto interessato al progetto; il
partner industriale stato individuato in Gestioni Valdichiana.


Barcucci ha sottolineato che lo studio di fattibilit non tende tanto a conoscere le
caratteristiche tecniche dellimpianto (ne esistono gi altri in Italia) quanto a
valutarne la sua realizzazione in questo territorio, rispettando lambiente e la salute
dei cittadini.


I ricavi desercizio potrebbero tradursi in uno sconto sulla bolletta energetica ma, se
ci non fosse possibile, almeno essere reinvestiti per interventi in campo ambientale.


Sulla proposta c stato anche un approfondito lavoro della Commissione Consiliare Uso e
Assetto del Territorio che ha prodotto un documento in cui, tra laltro, si impegnano il
Sindaco e la Giunta a scongiurare fin da ora il pericolo che la centrale a biomasse venga
trasformata in inceneritore, a garantire che la centrale venga alimentata esclusivamente
con gli scarti vegetali provenienti da questarea ed ad assicurare che il controllo
delleventuale societ di gestione sia e rimanga pubblico.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523