Il Vino Nobile di Montepulciano raccontato attraverso la fotografia

Grande successo di visitatori per la mostra fotografica dedicata ai volti del Nobile che ha fatto da sfondo a degustazioni guidate

Una raccolta di fotografie per raccontare la passione, la tradizione e l’antica usanza
di fare vino a Montepulciano.
Questi, in sintesi, i motivi principali che si sono sviluppati attraverso le oltre
sessanta fotografie che ritraggono i volti del Nobile, ovvero i produttori del prezioso
vino di Montepulciano, passate in rassegna a Montepulciano, nell’Androne del Palazzo
Comunale.


“Nobili Sapori e Nobili Profumi. Storie di Vigne e di Persone”, questo il titolo della
mostra che si è conclusa la scorsa settimana.
L’opera nasce da un’idea dall’architetto Marco Sbernadori, produttore di Nobile e e uomo
di sport, che nei mesi scorsi ha visto lavorare il fotografo professionista Paolo
Codeluppi, considerato dalla critica di settore tra gli artisti di maggior talento nel
panorama della fotografia italiana.


«Non è stato semplice – ha affermato Codeluppi – riuscire a cogliere in un unico scatto
l’essenza di ciascun produttore dato che ognuno di loro ha una storia legata al
territorio capace di evocare ricordi e emozioni di varia natura».
Le foto sono rimaste esposte in un percorso visivo sviluppato lungo tre pareti
dell’Androne del Palazzo Comunale, una sorta di “rettangolo magico” in cui il visitatore
ha avuto modo di sentire i profumi e i sapori delle terre che da secoli danno vita al
Vino Nobile di Montepulciano.


Ma la mostra ha incontrato anche la curiosità e l’interesse degli abitanti di
Montepulciano che, come ha dichiarato il Presidente del Consorzio Massimo Romeo, “non
conoscono i produttori di vino e hanno osservato con attenzione personaggi e luoghi
ritratti nelle foto. Sembra impossibile che in una realtà non grande come la nostra non
ci si conosca e le aziende si sono prestate volentieri a questa sorta di identikit
proprio per presentarsi per prime agli abitanti”.


Ogni scatto è stato accompagnato da una didascalia redatta dal giornalista
enogastronomico Ernesto Gentili che ha impreziosito il lavoro con indicazioni
storiografiche riguardanti ciascuna azienda: la nascita di questa, il metodo di lavoro,
i tipi di vini prodotti, l’area di produzione all’interno della Docg.
La mostra fotografica ha fatto da cornice nei giorni scorsi ad un’intensa serie di
degustazioni che ha avuto come protagonista il Rosso di Montepulciano DOC, un vino
dotato di grande carattere che sta conoscendo larghissima diffusione grazie alle sue
proprietà di bevanda più “semplice” ed al suo eccellente rapporto qualità/prezzo.
Il Consorzio del Vino Nobile ha dedicato a questo vino il cartellone di eventi “Rosso di
Sera”, legato a le tantissime iniziative culturali, artistiche e popolari che hanno
punteggiato l’estate poliziana e che culminerà nella kermesse di giovedì sera (15
settembre).


Dalle ore 20.00, nel magnifico scenario del Palazzo del Capitano, nel cuore del centro
storico poliziano, saranno gli stessi produttori a guidare i partecipanti nella
degustazione del Rosso e degli altri vini di qualità del territorio accompagnata dai
prodotti tipici (olio extravergine d’oliva, salumi e formaggi), con la presenza degli
artisti (docenti ed allievi dell’Istituto di Musica di Montepulciano) che si esibiranno
in una serata che già si preannuncia di grande raffinatezza.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523