Viaggio nell\'inconscio in omaggio a Stanley Kubrick. Spettacolo interattivo itinerante dove vivere in prima persona le sensazioni sconosciute dei protagonisti di Arthur E. Clarke in “2001: Odissea nello spazio”



Si conferma così la vivace curiosità della XXVIII edizione del Cantiere internazionale
d’arte di Montepulciano, in programma dal 25 luglio al 3 agosto, che dedica con questa
Opera una particolare attenzione alla musica del nostro tempo, oltre che al repertorio
più desueto ma ricco di fascino del cartellone tradizionale ‘firmato’ dalla rinomata
bacchetta Enrique Mazzola, dal 1999 direttore artistico del Cantiere.


Dopo l’inaugurazione di ieri con il successo di pubblico del Così fan tutte diretto dallo
stesso Mazzola per la regia di Sandra Leupold, sarà proprio Spazio di Claudio Borgoni
(26, 28, 30 luglio) che andrà in scena all’interno della Cripta del Gesù alle ore 21,15,
l’evento principale di questo sabato da trascorrere al Cantiere internazionale d’arte di
Montepulciano.


"E’ un viaggio che non segue una linea narrativa – descrive così la sua opera Claudio
Borgoni, poliziano d’adozione – lo spirito con cui è stato realizzato lo spettacolo
infatti non è finalizzato a far rivivere le visioni dei capolavori di Arthur Clarke,
autore del libro e di Stanley Kubrick, regista di “2001: Odissea nello Spazio”, cerca
invece attraverso una serie di stimoli esterni, di far entrare il pubblico all’interno
delle cose, dentro ad un’astronave idealizzata e soprattutto dentro ai pensieri degli
astronauti”.


“Potremmo definirlo un viaggio nell’inconscio – prosegue Borgoni – vissuto attraverso
questo spettacolo itinerante, fuori dagli schemi classici, che teatralizza l’opera
cinematografica, e cerca di far vivere la percezione di un mondo non comune, utilizzando
la gestualità mirata di una coppia di moderni Virgilio, Daniele Cecchi e Ismalia Di
Lauro, due ottimi attori professionisti, con i quali ho già avuto modo di lavorare
splendidamente. Di notevole supporto le scenografie curate da Fabio Fiorini e Franca
Salerno e di costumi di Davor Ciglar”.


Altri interessanti appuntamenti per gli amanti della musica colta del Cantiere previsti
dal programma, sono nel Salone di Palazzo Ricci alle ore 11, con gli allievi del corso di
Arpa del Prof. Han-An Liu e del corso di pianoforte del Prof. Johannes Marian che si
esibiranno nei Concerti della Europäische Akademie für Musik und Darstellende Kunst. Nel
pomeriggio alle ore 17,20 prenderà il via l’appuntamento giornaliero con Il Miraggio di
una poesia, giovani trovatori di Montepulciano, e subito dopo gli allievi del corso di
canto della Prof.ssa Luciana Serra dell’Istituto di musica di Montepulciano, accompagnati
al pianoforte da Eleonora Leonini, daranno vita ai Concerti di note d’estate.


Sarà poi la volta di un’opera, ma stavolta ‘a pezzi’ – ossia presentata in forma musicale
sintetica – è La Sonnambula di Vincenzo Bellini (26, 30 Luglio, 1 Agosto), titolo fra i
più celebri in assoluto nel teatro musicale. A proporla sono il direttore André
Hammerschmied e i musicisti del Quartetto Cantiere2000, con la regia del giovane e
immaginifico artista palestinese Akram Telawe.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523