Il Vino Nobile ''cresce'' e si avvia verso i suoi primi quaranta anni

Tra campioni dello sport il Vino Nobile realizza lo sposalizio con i famosi bolliti del ristorante Il Sambuco di Milano

Il Vino Nobile ''cresce'' e si avvia verso i suoi primi quaranta anni

Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano rafforza il binomio
sport/vino incontrando a Milano, lunedì 12 dicembre, tanti personaggi che hanno fatto la storia di vari settori del mondo sportivo italiano. Nella suggestiva cornice del ristorante "Il Sambuco", all'interno del prestigioso e storico locale milanese Hotel Hermitage di via Messina, il Consorzio del Vino Nobile ha voluto anticipare la festa di compleanno con alcuni grandi campioni del mondo del basket e del calcio. Hanno degustato il Vino Nobile in compagnia di oltre dieci produttori presenti i cestisti Dino Meneghin e Riccardo Pittis e il campione del calcio italiano Pietro Paolo Virdis, ex giocatore della Juventus. Durante la cena i tre miti dello sport italiano hanno dato dimostrazione di grande attenzione per la qualità dei prodotti divertendosi a degustare alcuni dei vini del territorio poliziano. In particolare Meneghin e Pittis sono titolari di ristoranti mentre Virdis da qualche anno raccoglie i migliori vini in una famosa enoteca milanese di sua proprietà. Durante la cena sono stati ospiti del Consorzio gli ormai assodati "Amici del Vino Nobile" Bruno Pizzul, storico telecronista della Rai, Antonio Tavarozzi, autore del programma "Quelli che il Calcio" e l'avvocato procuratore di molti sportivi, tra i quali Alex Del Piero, Claudio Pasqualin.


«Incontrare i produttori del Vino Nobile di Montepulciano - ha dichiarato
Bruno Pizzul nel corso della serata - è per me sempre un piacere e una gioia indescrivibile. Dopo a Tavola con Il Nobile, manifestazione alla quale ho preso parte come giurato, sono tornato a Montepulciano per ammirare le bellezze di uno dei luoghi più suggestivi che io conosca dove si possono assaporare prodotti come i suoi prestigiosi vini».


Durante la cena il Vino Nobile di Montepulciano ha sposato i famosi bolliti, ed una grande selezione di formaggi stagionati italiani proposti dalla famiglia Maccanti, composta dal padre Achille, dalla madre Francesca e dalla figlia Alessandra.


«Questi incontri - ha affermato il presidente del Consorzio, Massimo Romeo - sono molto importanti e ci fanno particolare piacere perché poter incontrare una realtà diversa da quella locale di Montepulciano ci permette di constatare in maniera concreta quello che sempre di più diviene l'arma vincente dei nostri vini e cioè il grande attaccamento, oltre alla qualità indiscussa, che generano nelle persone».


A riprova di quanto affermato dal presidente del Consorzio del Vino Nobile a fine serata i produttori di Montepulciano hanno omaggiato di una loro bottiglia tutti i presenti al ristorante.


Intanto fervono i preparativi per l'appuntamento di lunedì 19 dicembre
quando il Consorzio, con tutti i suoi 65 produttori, celebrerà in via
ufficiale il traguardo dei quaranta anni di attività tra storia e crescita
del prodotto.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523