Intervista ad Alamanno Contucci

Negli ultimi mesi cinque importanti iniziative hanno avuto come protagonista la Banca di Credito Cooperativo di Montepulciano. Impegno nella cultura, nel sociale e nello sviluppo economico

Presidente Contucci, la Banca di Credito Cooperativo di Montepulciano è stata al centro di una serie di eventi che hanno caratterizzato il passaggio dal vecchio al nuovo anno.


“Si, si è trattato delle presentazioni dei libri “La Chiesa Cattedrale di Montepulciano” e “Piccola croce della mia cameretta”, del convegno organizzato dalla CNA sugli effetti che l’accordo “Basilea 2” avrà sui rapporti tra banche e imprese, dell’iniziativa organizzata dall’AUSER senese per mettere a fuoco il ruolo di questa importante realtà associativa nella nostra zona e, infine, della presentazione del volume dedicato al Palio dei Somari di Torrita di Siena. Eventi, dunque, di interesse culturale, sociale o economico in cui la Bcc di Montepulciano è stata presente per lo più come sponsor (o anche come partner tecnico) rappresentando, nel caso dell’AUSER, anche le altre banche cooperative dell’area Amiata – Val d’Orcia – Valdichiana”.


L’accordo internazionale “Basilea 2”, in vigore dal 2007, crea qualche preoccupazione agli imprenditori in genere. Qual è l’orientamento che lei ha espresso agli artigiani ?


“Dal punto di vista tecnico il nostro direttore Mario Caleri ha spiegato che non solo Basilea 2 non inciderà negativamente sulle condizioni di credito finora applicate ma che alcune regole potrebbero risultare persino di aiuto nella gestione delle aziende. Da parte mia ho detto che non condivido queste preoccupazioni perché, se l’interlocutore è un istituto di credito cooperativo, tutto è facilitato dalla dimensione di “banca locale”. A Montepulciano e nella nostra area di attività noi possiamo valutare con più attenzione la capacità delle persone, al di là dei parametri rigidamente imposti dalle norme, e mettere al servizio dei clienti e dei soci la nostra agilità e la nostra flessibilità operativa. La facilità dei contatti ci consente di progettare soluzioni su misura e di essere veloci nei processi decisionali, due elementi utilissimi in questo mondo così rapido nei mutamenti”.


AUSER vuol dire anziani quindi una fetta di popolazione che richiede particolare cura e attenzione ma vuol dire anche persone non più giovani che hanno ancora voglia di fare.


“L’affollata conferenza dell’AUSER è stata anzitutto un’opportunità di incontro e di conoscenza reciproca. In quell’occasione ho sottolineato gli elementi che accomunano la banca all’associazione: abbiamo entrambi una carta dei valori, una struttura associativa in cui proprio i soci rivestono un ruolo molto importante, svolgiamo entrambi un’attività sociale fatta anche di eventi ricreativi e, infine, mentre l’AUSER fa volontariato noi lo tuteliamo. Al di là di questo, ho evidenziato i vantaggi che derivano dalla possibilità che ha chiunque di entrare direttamente in contatto con la “propria” banca: così i problemi si affrontano meglio e si risolvono con più facilità”.


Tre libri con il logo della Bcc di Montepulciano: uno prettamente culturale, uno rivolto alla storia locale più recente ed ai suoi protagonisti, il terzo attento al folklore ed alle tradizioni …


“Quello della Società Storica Poliziana coincide con la “strenna” natalizia della banca: per il quarto anno consecutivo il nostro istituto è sponsor unico della pubblicazione che nasce da una ricerca e da un amore per il patrimonio culturale di Montepulciano che noi condividiamo e sosteniamo. Il volume è il classico esempio di “finanza per lo sviluppo”, modello perseguito dalla nostra banca: tutti i proventi dell’attività creditizia sono re-investiti sul territorio e hanno una ricaduta positiva come – ed è questo uno dei casi – l’aiuto alle associazioni che rende contenti i nostri clienti. Perciò, scherzando – ma fino ad un certo punto – ho detto “più ci farete lavorare più potremo contribuire a libri del genere”.


“Piccola croce della mia cameretta” è stato ripubblicato in edizione aggiornata (con la sponsorizzazione della Bcc) in occasione del centenario della nascita di Corrado Peruzzi, personaggio importantissimo per Montepulciano al quale noi siamo particolarmente legati in quanto fu il primo direttore dell’allora Cassa Rurale.


Infine il volume fotografico sul Palio dei Somari di Torrita, presentato in teatro alla presenza anche del Sindaco, è lo specchio dello spirito contradaiolo, di quella passione, di quella voglia di fare che è la stessa che alimenta il circolo virtuoso fatto di sviluppo economico, benessere e ricaduta sul territorio”.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523