Convegno: l'Islam di Casa Nostra

Da Montepulciano si alza l\'appello per un informazione libera e indipendente nel seminario nazionale per giornalisti promosso da ACLI, Legambiente, Movimento Politico per l\'Unità, Comunità di Sant\'Egidio e Comune di Montepulcano

Dal teatro Poliziano di  Montepulciano, davanti ad una platea composta da giornalisti, comunicatori, intellettuali, politici e studenti  si   alzato
stamani  l'appello per un'informazione libera.

Nell'ambito dei tre giorni di seminario di formazione rivolto ai giornalisti
di tutta Italia dal titolo "Noi e L'Islam", le associazioni  organizzatrici
Acli, Legambiente, Movimento politico per l'Unit, Comunit di Sant'Egidio insieme al Comune di Montepulciano rilanciano il tema dell'importanza di un'informazione libera da condizionamenti ed attenta ai complessi problemi nostro tempo. Una forte riaffermazione della libert d'informare e dell'interdipendenza di chi informa come valori universali e irriducibili e come doverose pratiche concrete, che le Associazioni organizzatrici hanno riassunto in quattro punti e rivolto a tutti i giornalisti al fine di contribuire alla creazione in Italia di un laboratorio per il giornalismo indipendente:

-aggiornare alla luce dell'interdipendenza i criteri di notiziabilit,
-organizzare corsi di formazione per professionisti dei media,
-creare una banca delle storie ed una rete degli esperti,
-co-ideare spazi informativi, rubriche, format, e programmi nell'ottica
dell'interdipendenza.

Tra i tanti intellettuali, giornalisti e politici che hanno preso parte ai
dibattiti di questi giorni, stamani durante l'ultimo incontro, hanno
portato il loro contributo alla tavola rotonda Roberto Della Seta,
presidente di Legambiente, Soheib Bencheick Gran Muft di Marsiglia, Mustafa Akyol, giornalista ed opinionista turco, Paul Lemari del Centro Studi per il dialogo inter-religioso del Movimento dei Focolari e Federico Gelli, vicepresidente della Regione Toscana.

"In questo difficile momento - ha dichiarato Roberto Della Seta, presidente di Legambiente  - se le culture ed i valori possono essere assimilati ad un albero, nonostante l'importanza delle radici, non dobbiamo dimenticarci di guardare ai frutti che d la nostra civilt. Il dialogo non pu prescindere infatti, dall'incontro e da una riflessione profonda all'interno delle diverse culture"

"La Toscana il luogo ideale per ospitare un evento come quello organizzato in questi giorni da Acli, Legambiente, Movimento politico per l'Unit, Comunit di Sant'Egidio insieme al Comune di Montepulciano perch la nostra regione ha una lunga storia e forte tradizione di integrazione culturale e pluralismo - ha dichiarato Federico Gelli, vicepresidente della Regione Toscana - Basti ricordare che la Regione Toscana ha inserito per prima nella sua Costituzione il diritto di voto agli immigrati. Il dialogo nel d.n.a. della nostra terra - Anche Roberto Natale Segretario dell' USGRAI intervenendo si unito alle associazioni organizzatrici per rilanciare il tema dell'informazione libera ed ha auspicato urgenti riforme anche in seno al servizio pubblico per garantire un pi alto livello qualitativo e superare la logica delle lottizzazioni partitiche.

Al termine della tavola rotonda la parola passata ai politici che hanno
conclusa la tre giorni di lavori: Livia Turco deputato, Alfredo Mantovano
sottosegretario all'Interno, Francesco D'Onofrio, senatore , Lapo Pistelli
capogruppo della Margherita al Parlamento europeo.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523