Il Vino Nobile ''strega

Anche Bruno Pizzul sceglie il Nobile per il brindisi del suo compleanno. Oltre 700 accrediti in otto ore di degustazione suggellano a Bologna la giornata di promozione del Vino Nobile di Montepulciano

E’ stato un successo che è andato oltre le più ottimistiche previsioni quello ottenuto dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano in occasione della degustazione promossa a Bologna. 


Dalle 14 alle 22 si sono dati appuntamento all’Hotel Royal Carlton del capoluogo emiliano ben 750 visitatori. Tra questi 250 operatori provenienti da Bologna e provincia, circa 50 giornalisti di settore oltre a membri delle associazioni di sommelier italiane. Sono solo alcuni dei numeri registrati nella giornata che ha avuto come principale obiettivo quello di permettere alle 20 aziende presenti direttamente con un banco di assaggio di presentarsi a un mercato, quello di Bologna, che da sempre ha dato buoni risultati.


«Essere sul posto – commenta il presidente del Consorzio del Vino Nobile, Massimo Romeo – ci ha dimostrato ancora una volta quanto il Vino Nobile sia apprezzato fuori dal suo territorio perché riesce a rappresentarlo anche lontano dai confini naturali e perché con la sua qualità indiscutibile è per il consumatore sinonimo di fiducia e di attaccamento al prodotto».


L’uscita bolognese ha rappresentato per il Consorzio dei produttori di Montepulciano una nuova occasione per riunire vecchi e nuovi “Amici del Nobile”. Durante la serata infatti sono stati presenti alcuni ospiti d’onore, a partire da Bruno Pizzul, ormai rivelatosi “amante” del Nobile, storica voce del calcio in tivvù, che nell’occasione ha potuto festeggiare il suo compleanno brindando con gli ottimi vini di Montepulciano. Presenti anche altri personaggi del mondo dello sport tra i quali l’ex ciclista e ora commentatore dei canali Rai, Davide Cassani. A rappresentare la città di Bologna due pilastri della squadra locale che, come il Nobile, hanno raggiunto nella loro carriera dei traguardi importanti. Gianluca Pagliuca, attuale portiere del Bologna, e Marino Perani, attaccante del Bologna nel 1964, anno dell’unico scudetto vinto dai rossoblù. Per dimostrare che il Vino Nobile sa essere anche “rock”, a degustare i  vini di Montepulciano è arrivato il bassista dei Luna Pop, Ballo, che nell’occasione ha espresso tutta la simpatia per il territorio poliziano.


I vini sono stati accompagnati dai prodotti tipici del territorio. Oltre 100 Kg di pane proveniente direttamente dai forni a legna di Montepulciano; varie tipologie di pecorino di Pienza Caseificio Cugusi Silvana; affettati locali tra i quali la famosa sopressata, la finocchiona e il capocollo.


L’iniziativa inaugura l’impegnativa primavera di uscite in programma per il Consorzio. Dopo Bologna sarà infatti la volta della Germania dove i produttori di Montepulciano saranno impegnati, dal 26 al 28 marzo, nella Pro Wein di Dusseldorlf; seguirà a breve termine il Vinitaly di Verona (dal 6 al 10 aprile).

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523