XXXI Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano venerd

Silvia Chiesa e Maurizio Baglini in concerto: la grande musica da camera sbarca a Montepulciano.

Nella foto, da destra, Maurizio Baglini e Silvia Chiesa in Piazza Grande con il Direttore Artistico Carlo Cavalletti


La trentunesima edizione del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, prosegue oggi, venerdì 7 luglio, alle ore 21.15, presso il Salone di Palazzo Ricci, con un concerto di musica da camera, interpretato da Silvia Chiesa al violoncello e Maurizio Baglini al pianoforte.

Per Baglini, dopo lo straordinario successo riscosso lunedì scorso, questo è il secondo appuntamento con il Cantiere ed è l’ennesima opportunità per esibirsi in coppia con la raffinata Silvia Chiesa, con la quale collabora intensamente da anni e con la quale propone un programma difficile dal punto di vista interpretativo ma di sicuro effetto per il pubblico.

Il trentenne artista pisano, salutato con grande entusiasmo dal pubblico del Cantiere, ha tenuto a precisare che, per partecipare alla manifestazione di Montepulciano, ha rinunciato ad un festival in Australia perché ha preferito esibirsi nella regione dove è nato. “Non è per campanilismo – dice Baglini – ma, dopo aver girato tutto il mondo grazie al pianoforte, ho sentito quasi il dovere di dedicare il mio impegno alla Toscana; inoltre credo molto al Cantiere d’Arte che offre l’opportunità di capitalizzare artisticamente le scelte interpretative compiute in  questa rassegna”.

“In Italia, in Toscana in particolare, abbiamo il più ricco patrimonio culturale del mondo – sottolinea amaramente il giovane pianista – ed è un peccato che manifestazioni come questa non godano di un adeguato supporto economico. In compenso grazie alle relazioni personali si costruiscono eventi artisticamente molto più validi di altri che ottengono forti finanziamenti”.

Il concerto si apre con un doveroso omaggio al grande compositore romantico Robert Schumann, in occasione dei 150 anni della sua morte, con l’esecuzione della Fantasiestucke per violoncello e pianoforte op.73 e prosegue spiritualmente con l’esecuzione della stupenda Sonata n.1 in mi minore op.38 di Johannes Brahms, grande amico di Schumann e Clara Wieck. Schumann, infatti considerò Brahms un genio e lo indicò sulla sua Neue Zeitschrift für Musik come il musicista del futuro, e Brahms a sua volta considerò Schumann il suo vero maestro e gli restò vicino con devozione fino alla morte.

Dal Romanticismo si passa alla Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy, compositore francese impressionista ed il concerto si conclude con la rivoluzionaria atmosfera russa della Sonata op.40 del grande Dmitri Shostakovich.

Il concerto verrà registrato e trasmesso in differita da RadioTre Rai e si presenta come occasione unica e preziosa per offrire agli ascoltatori uno spazio sonoro in cui viaggiando tra i secoli si approda alla scoperta di un repertorio cameristico suggestivo e avvolgente.  

Silvia Chiesa, violoncello
Maurizio Baglini, pianoforte

Robert Schumann (1810 – 1856)
Fantasiestucke per violoncello e pianoforte op.73

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Sonata n.1 in mi minore per violoncello e pianoforte op.38

Claude Debussy (1862 – 1918)
Sonata per violoncello e pianoforte

Dmitri Shostakovich (1906 – 1975)
Sonata per violoncello e pianoforte op.40

www.fondazionecantiere.it         0578 757089 – 757007

Biglietti: posto unico 10,00 Euro, ridotto 6,00 Euro.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523