Il pianista Roberto Prosseda per la prima volta al Cantiere d'Arte

Molti i motivi di interesse dell’appuntamento musicale in programma giovedì 13 Luglio al 31° Cantiere Internazionale d’Arte.

La presenza del pianista ROBERTO PROSSEDA, gioved 13 luglio alle 21.15 (Salone di Palazzo Ricci) con un ricchissimo programma che spazia dal primo Romanticismo di Mendelssohn alla musica contemporanea di Nicola Campogrande passando per Mozart, Schumann, Chopin e Henze rappresenta non solo la prima volta al Cantiere di questo interessante musicista, nato a Latina nel 1975 ma toscano dadozione (si recentemente stabilito a Prato), ma anche occasione per una serie di ascolti di cui alcuni decisamente fuori dellordinario.

Il programma proposto da Prosseda artista eclettico e dalle scelte di repertorio sempre molto stimolanti - parte da un doveroso omaggio ad Hans Werner Henze (due brani da Cherubino) e si sviluppa in una sorta di percorso che alterna e dosa sapientemente grande repertorio classico e romantico alla produzione contemporanea: da Henze si passer, quindi, a Mozart con la Fantasia in do minore K: 475 e da Mozart a Felix Mendelssohn, autore su cui Prosseda sta da anni conducendo unimportante operazione relativa alla riscoperta di opere pianistiche inedite i cui esiti sinora, oltre a numerosissimi concerti in tutto il mondo, sono stati due CD di grande successo per la prestigiosa etichetta discografica DECCA.

Di Mendelssohn, Prosseda eseguir Andante in fa minore (brano del 1820 e in prima esecuzione moderna in questa occasione) e Sonata in fa minore. A seguire, 7 Pezzi Nani di Nicola Campogrande (Gocciolo, Mescolo, Dattilo, Pendolo, Copiolo, Mignolo e Silviolo), 7 piccoli brani originalissimi ed intuitivi, vero e proprio divertimento dellintelligenza di uno dei compositori pi raffinati e graffianti del panorama nazionale.

I 7 Pezzi Nani dopo il trionfo ottenuto a Genova, a Palermo e a Napoli arrivano a ritmo di marcia a Montepulciano, si sviluppano con sagacia, risolvendosi su un pezzo accattivante ed ironico come Silviolo, che nelle precedenti esecuzioni stato interrotto dagli applausi ed eseguito pi volte, un finale a sorpresa perfetto per un pubblico come quello del Cantiere.

Il percorso musicale di questo concerto si completa con le Kindeszenen op. 15 di Schumann e, di Fryderyk Chopin, il Notturno op. 62 n. 1 e la Ballata n. 4 op. 52.

Roberto Prosseda ha intrapreso gli studi di pianoforte con Anna Maria Martinelli e Sergio Cafaro, successivamente si diplomato all'Accademia Pianistica di Imola frequentando i corsi di Alexander Lonquich, Boris Petrushansky e Franco Scala. Ha completato la sua formazione artistica con Dmitri Bashkirov, Leon Fleisher, William Grant Nabor, Charles Rosen, Karl Ulrich Schnabel, Fou Ts'ong presso l'International Piano Foundation (lago di Como).

Le affermazioni in alcuni dei pi prestigiosi concorsi del mondo, come il "Micheli" di Milano, il "Casagrande" di Terni, lo "Schubert" di Dortmund, il "Mozart" di Salisburgo, gli hanno consentito di intraprendere un'intensa attivit concertistica in pi di quaranta paesi in Europa, Asia, Australia, Nord e Sud America.

Ha suonato come solista con numerose orchestre, tra cui la Filarmonica della Scala, la Mozarteum Orchester di Salisburgo, l'Ensemble Oriol Berlin, la Kammerakademie-Potsdam, l'Orchestra di Padova e del Veneto, la Philharmonie der Nationen, lOrchestra della Toscana, la Mozart Festival Orchestra (Chicago), collaborando con direttori come Dennis Russel Davies, Justus Frantz, George Pehlivanian.

In Italia ha tenuto concerti per il Teatro alla Scala, l'Orchestra Verdi e Serate Musicali di Milano, l'Accademia Filarmonica Romana, il Teatro la Fenice di Venezia, il Maggio Musicale Fiorentino e gli Amici della Musica di Firenze, lUnione Musicale di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, l'Accademia Chigiana di Siena, il Festival Pianistico di Bergamo e Brescia. Tra gli impegni del 2005, concerti con lOrchestra di Santa Cecilia, con la Sinfonica Siciliana, la State Philharmonic di Sofia, e partecipazioni come solista a numerosi festival, tra cui la Biennale di Venezia, lAutunno Musicale di Como, il Festival Pontino, il Festival di Lubiana, Settembre Musica di Torino.

Laureato con lode in Lettere presso lUniversit La Sapienza di Roma, autore di vari saggi musicologici ed regolarmente invitato a tenere seminari e master classes in prestigiose universit americane, asiatiche ed australiane (tra cui la "Georgetown" di Washington, la "Pepperdine" di Los Angeles, l'Haverford College di Philadelphia, il Conservatorio "Xing Hai" di Canton, l'Australian National University).

Ha realizzato produzioni discografiche di grande interesse tra cui le integrali pianistiche di Petrassi (per letichetta Fon, segnalato dalla critica tra i migliori CD del 2001) e Dallapiccola (NAXOS).

Nel 2005 ha debuttato su etichetta DECCA con il CD Mendelssohn Discoveries, dedicato a musiche pianistiche di Mendelssohn in prima registrazione mondiale, che ha presentato in prima esecuzione assoluta in numerosi concerti a Milano, Roma, Torino, New York, Filadelfia, Lubiana, Tokyo, Pechino, Shanghai.

A questa prima pubblicazione di inediti mendelssohniani di notevolissimo successo ne ha fatto seguito una seconda nel 2006 che ha confermato ulteriormente la validit di unoperazione culturale senza dubbio tra le pi belle che il mercato discografico internazionale abbia proposto negli ultimi anni.    

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523