Tante inziative per Calici di Stelle 2003

Dal tramonto allÂ’albaÂ…
Esprimi un desiderio e brinda alle stelle con i vini delle cantine di Montepulciano!
Domenica 10 agosto: una giornata dalle mille iniziative per Calici di Stelle con le contrade aperte, sbandieratori in piazza, degustazioni, assaggi e cene, musica, stelle cadenti e altro ancora.


10 agosto, notte di S.Lorenzo, la notte delle stelle cadenti e di "Calici di stelle",
l’evento nazionale organizzato nei Centri Storici dei Comuni delle "Città del Vino" e
nelle cantine aderenti al Movimento Turismo del Vino. Anche Montepulciano, grazie
all’impegno della Strada del Vino
Nobile
, in collaborazione con il Comune ed il Magistrato delle Contrade, aderisce
all’affascinante iniziativa con un programma fittissimo di eventi.


Sarà una domenica indimenticabile grazie alla molteplicità delle proposte, dallo
spettacolo degli sbandieratori alle cene nelle contrade, dalle degustazioni dei vini di
qualità abbinati ai prodotti tipici al Mercatino dell’Antiquariato ed alla Mostra
dell’Artigianato, dalla musica eseguita dal vivo all’inaugurazione del Museo della
Misericordia fino alle osservazioni guidate della volta celeste con telescopi.


Insomma un autentico caleidoscopio di iniziative con un filo conduttore, l’abbinamento
tra vini pregiati e territorio. Si inizierà già da sabato 9 con l’apertura del
tradizionale Mercatino delle Arti e dell’Antiquariato in Piazza Grande che proseguirà
domenica 10, dalla mattina, mentre nel resto del Centro Storico le botteghe artigiane
aderenti alla 51° edizione della Mostra dell’Artigianato proporranno una sorta di
itinerario attraverso gli antichi mestieri.


Dal pomeriggio saranno le otto contrade poliziane le protagoniste dei festeggiamenti.
Infatti, alle 17.30, nel Palazzo Comunale il Magistrato delle Contrade presenterà alla
stampa ed al pubblico il programma dell’edizione 2003 del Bravìo delle Botti che prevede
numerose e coinvolgenti novità.


Il clou della festa ci sarà, ovviamente al calare della luce solare, quando la tradizione
più romantica vuole che le stelle "cadenti" regalino l’esaudirsi di un desiderio al
fortunato che riuscirà a vederle. Ma attenzione perché prima di alzare gli occhi al cielo
ci sarà ancora il tempo di degustare ottime cene nelle sedi delle contrade: a San Donato,
Cagnano, Voltaia, Talosa, Poggiolo e Le Coste, ci saranno infatti cene e degustazioni,
mentre in altri angoli attrezzati come Sant’Agostino e Piazza Grande ci sarà la
degustazione dei "grandi rossi" di Montepulciano (il "Nobile" DOCG, il "Rosso" DOC) con
intrattenimento musicale dal vivo; nell’affascinante piazza di San Francesco, infine,
saranno messi a disposizione i telescopi per osservare, sotto la guida di esperti, la
volta stellata.


Di nuovo, dalle 21.30, la Piazza Grande sarà coinvolta da una particolare sbandierata che
unirà il gruppo sbandieratori e tamburini del Bravìo delle botti a quello della Giostra
del Saracino di Sarteano. La piazza intonerà al cielo i suoi suoni di tamburo mentre gli
sbandieratori cercheranno di far volare più in alto possibile le loro bandiere per trarre
buon auspicio per le due imminenti manifestazioni che si svolgeranno nel mese di agosto.


Una festa nella migliore tradizione toscana, in cui elementi come contrade, arti,
mestieri, buon vino e buon cibo possono essere apprezzati tutti insieme. A contribuire ad
offrire della città un’immagine particolarmente vivace va registrata anche l’opera di
sensibilizzazione svolta, su invito del Comune, dalle Associazioni di categoria sui
commercianti affinché nella serata di domenica gli esercizi rimangano aperti al pubblico.
Sempre nell’ambito di questa intensissima giornata è inserita la cerimonia di
inaugurazione del Museo della Misericordia che ha trovato sistemazione nell’antico
Oratorio di Sant’Emidio, in Via del Poggiolo. Il Museo sarà inaugurato alle 21.30 dal
Vescovo di Montepulciano, Mons. Rodolfo Cetoloni e dal Sindaco Piero Di Betto;
l’iniziativa fa parte delle celebrazioni per i 700 anni dalla fondazione della Pia
Arciconfraternita della Misericordia, avvenuta il Venerdì Santo del 1303.


In mostra oggetti d’arte e reperti storici, raccolti ed allestiti dai volontari
dell’Ente, che non solo ricostruiscono la storia della Misericordia ma rappresentano
tasselli importanti in quella di Montepulciano e comunque testimoniano l’importanza che
nei secoli ha assunto la Pia Istituzione. Nel museo figurano, tra l’altro, documenti
sulla vita passata della Misericordia, reliquiari, le carrozze sanitarie e altro ancora.


Per ulteriori informazioni >> target='blank'>Strada del Vino Nobile di Montepulciano

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523