Il Consorzio del Nobile accoglie positivamente il decreto sui trucioli

Bene il decreto legge che vieta l’uso dei trucioli nelle Docg e nelle Doc. Il Presidente Romeo: «Salve la tradizione e la qualità del vino italiano; Montepulciano aveva già trovato un sistema etico di autodisciplina»

Un decreto legge che ha saputo guardare alla tradizione e al rispetto per la produzione di uno dei prodotti bandiera del nostro Paese. A Montepulciano accogliamo con parere favorevole la firma del decreto De Castro che andr a rafforzare sicuramente il rispetto della qualit dei nostri prodotti, forti anche dellErga Omnes appena entrato in vigore.
E questo il parere del Presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Massimo Romeo, allindomani della firma del Decreto Legge che vieta in Italia lutilizzo delle nuove pratiche enologiche, e quindi dei trucioli di legno per linvecchiamento, per i vini a marchio Docg e Doc e quindi sul Nobile e Rosso di Montepulciano.
Le nuove tendenze dellUE in enologia continua Romeo - da sempre fanno parlare e a volte dividono il mondo dei produttori. La cosa importante che, come in questo caso, il buon senso prevalga e che si tutelino sempre le nostre tradizioni che sono, a nostro parere, oggi pi che mai, la carta vincente per il futuro dei nostri vini.
La notizia del Decreto arriva in seguito al passaggio da fase sperimentale a decreto legge dellErga Omnes che dal 1 gennaio 2007 vedr il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano organo preposto al controllo della denominazione. Tra le novit del decreto anche lintroduzione delle fascette con il numero di serie anche per le Doc. Pertanto anche il Rosso di Montepulciano, cavallo di battaglia della produzione locale, avr un numero di riconoscimento.
La fascetta con il numero di serie precisa Romeo rappresenta un altro importante punto darrivo e di partenza al contempo visto che anche per il Rosso Doc da ora in poi sar possibile improntare il discorso di tracciabilit che fino ad oggi era stato possibile solo in maniera parziale e in riferimento allannata.
E proprio per una qualit sempre pi tracciabile, il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano annuncia un ambizioso progetto che verr presentato a novembre a Firenze. Si tratta nello specifico di mettere on line, sul sito del Consorzio, una sorta di data base allinterno del quale verranno catalogate, per numero di serie, tutte le bottiglie di Vino Nobile e Rosso di Montepulciano dando la possibilit a tutti di poter controllare la provenienza effettiva di una data bottiglia digitando in uno spazio il numero di serie. La trasparenza della tracciabilit sottolinea il Presidente del Consorzio alla base anche del rapporto di fiducia che intercorre tra chi consuma il nostro vino e i nostri produttori.

Montepulciano.com il portale informativo sul territorio di Montepulciano (Siena Toscana)
Contattaci | Cookie Policy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523